Italia

Trasporti: al via iter per ciclovie di Garda, Magna Grecia e Sardegna

delrio: sistema da 3,2 miliardi

Trasporti: al via iter per ciclovie di Garda, Magna Grecia e Sardegna

«Il valore potenziale del cicloturismo in Italia è stimabile in circa 3,2 miliardi annui». Lo ha detto il ministro dei Trasporti Graziano Delrio in occasione della firma dei protocolli d'intesa Mit-Mibact e regioni per le ciclovie del Garda, Magna Grecia e Sardegna, tre delle e sei nuove ciclovie previste dalla legge di Stabilità 2017 e dalla manovra di aprile. I protocolli prevedono la progettazione e realizzazione dei percorsi turistici nazionali a due ruote, con specifici compiti dei ministeri e delle Regioni e Province autonome. Nel pomeriggio a Isernia Delrio ha firmato un altro protocollo con regione Molise e Rfi per interventi di ammodernamento sulla rete ferroviaria.

«Cicloturismo vale 3,2 miliardi»
Quello delle ciclovie costituisce un «sistema economico che ha un «valore potenziale importante - ha detto Delrio - che si confronta con gli oltre 9 miliardi della Germania». Il ministro ha precisato che in Italia ci sono «già a disposizione in legge finanziaria 372 milioni, che col cofinanziamento arrivano a 750 milioni», per un complessivo di «5 mila chilometri già finanziati» entro il 2024 (destinati a salire a 20 mila chilometri entro il 2030). «Penso che nell'arco di pochi anni, a differenza dei tempi più lunghi che occorrono per le strade, possiamo mettere in piedi un sistema senza precedenti», ha detto Delrio, mettendo l'accento sulla collaborazione tra ministeri ed enti locali: «Il federalismo italiano può funzionare se ci sono degli
obiettivi», ha dichiarato.

«Per cura del ferro con regioni siamo a svolta»
«Siamo a una svolta: è la cosiddetta 'cura del ferro' che abbiamo messo in campo insieme alle Regioni, per fare in modo che il trasporto regionale fosse sempre più un trasporto dignitoso». Così ha dichiarato Delrio dopo la firma dell'intesa sul trasporto ferroviario in Molise con la regione e Rfi. «Per troppe decine di anni - ha aggiunto - questo trasporto è stato la 'Cenerentola' dell'Italia, invece deve diventare un trasporto con uguale dignità rispetto agli altri».

© Riproduzione riservata