Lifestyle

Liverpool FC, accordo di sponsorizzazione con Western Union

sport & business - calcio

Liverpool FC, accordo di sponsorizzazione con Western Union

Western Union diventa il partner ufficiale per il trasferimento di denaro del Liverpool FC: l’accordo appena siglato prevede che la società Western Union metta a disposizione la sua piattaforma digitale di pagamenti per fornire al club una migliorata capacità di trasferimento di denaro. Western Union garantirà pagamenti digitali veloci e facili trasferimenti di denaro al Liverpool Football Club e ai suoi fan, collegandoli ovunque nel mondo. In base a questo accordo, Western Union sarà anche sponsor del club e in logo apparirà sulle maniche delle magliette della squadra.

Il logo di Western Union sarà, così, il primo ad apparire sulle maniche della divisa del Liverpool, nonché il sesto marchio ad apparire sulla divisa a partire dal 1892. La partnership offrirà a Western Union importanti diritti di marketing e commerciali, visibilità sui media del club e la presenza del logo WU all’interno dello stadio di Anfield e nelle aree riservate alle conferenze stampa.

Jean-Claude Farah, presidente global payments Western Union, ha commentato: «Le attività di Western Union e Liverpool sono entrambe guidate dalla nostra passione per mettere insieme le comunità, sia che si tratti di spostare denaro o di offrire l’eccitazione delle esperienze calcistiche. Questa partnership va ben al di là del logo sulla manica, poichè stiamo portando la nostra esperienza di trasferimento di denaro digitale per collegare meglio il Liverpool e i tifosi in tutto il mondo».

Dall’altra parte Billy Hogan, direttore commerciale e amministratore delegato del Liverpool FC, ha dichiarato: «Western Union è un marchio immediatamente riconoscibile con un’impronta veramente globale e siamo assolutamente lieti di accoglierli come nostro primo sponsor di manica e partner ufficiale. Siamo molto impazienti di lavorare con Western Union attraverso questa partnership per creare nuove esperienze e opportunità per i nostri fans sia nel Regno Unito che all’estero».

© Riproduzione riservata