Lifestyle

Verso la Ryder Cup, tappa sul Monte Bianco

sport & business - golf

Verso la Ryder Cup, tappa sul Monte Bianco

Il cammino del golf italiano verso la Ryder Cup 2022 ha fatto tappa a 3.500 metri con “La Ryder Cup sul Monte Bianco”. L’evento è stato organizzato dalla Federazione Italiana Golf e ha permesso ai tanti appassionati di seguire la sfida “Nearest to the Pin”, che si è svolta sulla Terrazza di Punta Helbronner (3466 metri), una “terrazza d’Europa” che unisce Francia e Italia, come un passaggio di testimone simbolico fra la Ryder Cup 2018 di Parigi e la successiva edizione europea che si giocherà a Roma.

Golf, al Monte Bianco prosegue marcia Ryder Cup verso Roma 2022

Il contest ha visto esibirsi i professionisti Corrado De Stefani, Niccolò Quintarelli, Michele Ortolani, Alessandro Grammatica e Guido Migliozzi, che gareggiano nei principali circuiti golfistici europei. Con loro anche il giovane amateur Andrea Romano, protagonista nel 2017 di una delle 7 vittorie internazionali in campo dilettantistico nella trionfale stagione azzurra. Il Progetto Ryder Cup 2022, dimostra così di coinvolgere tutti i giocatori, a partire dai talenti emergenti che rappresentano il futuro.

Per sottolineare il carattere inclusivo del golf, in occasione dell’evento “La Ryder Cup sul Monte Bianco”, il centro di Courmayeur ha allestito un putting green dove è stato possibile provare a giocare sotto la guida di personale qualificato.

Con l’assegnazione della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si impegna in un arco temporale di 12 anni (dal 2016 al 2027) a sviluppare il movimento golfistico, toccando differenti ambiti e proponendosi di raggiungere diversi obiettivi: dall’aumento del numero degli appassionati alla crescita di nuovi campioni; dall’azione educativa del golf sin dai banchi di scuola al ribadire il connubio con l’ambiente; dal porre in risalto la forza aggregante di questo sport all’aumentare la consapevolezza che giocare a golf fa bene alla salute; dalla realizzazione di nuove strutture impiantistiche al favorire l’incremento del turismo golfistico.
Il Progetto Ryder Cup 2022 punta a incentivare una nuova generazione di giocatori, facendo conoscere la disciplina e stimolandone l’interesse, usando come leva anche la promozione di corsi a costi ridotti e patrocinando manifestazioni sportive ed eventi.

© Riproduzione riservata