Italia

1/6 Pd: ok a nuova legge solo se c'è l'accordo di tutti

    la difficile riforma

    Legge elettorale, partito per partito ecco le condizioni poste sul tavolo

    Sulla carta sarebbe possibile un nuovo accordo sul proporzionale ispirato al modello tedesco

    1/6 Pd: ok a nuova legge solo se c'è l'accordo di tutti

    Matteo Renzi ha dato la disponibilità a riaprire il dossier legge elettorale solo se prima si trova un accordo fra tutti i partiti. I dem hanno fissato una riunione dell'ufficio di presidenza del gruppo parlamentare alla Camera per ridefinire la strategia prima della capigruppo di martedì che dovrà programmare il calendario dei lavori. Il capogruppo in commissione Affari costituzionali Emanuele Fiano ha posto comunque come condizione che l'accordo sia stretto da tutti e quattro i
    partiti dell'intesa (poi saltata) di giugno, magari allargandola ad altri. Concetto ribadito da Matteo Renzi, per il quale approvare una legge “contro qualcuno” sarebbe “una forzatura”. La corrente orlandiana del partito punta inoltre a introdurre il premio alla coalizione (anziché alla lista).

    © Riproduzione riservata