Italia

Padoan: la logica del declino si può e si deve rovesciare

LO STATO DI SALUTE DELL’ECONOMIA

Padoan: la logica del declino si può e si deve rovesciare

Secondo il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan la logica del declino si può e si deve rivesciare. Lo ha sottolineato nel suo intervento al convegno organizzato a Chieti su “Silvio Spaventa: l’Abruzzo che pensa Italia”. In riferimento all’opera di Spaventa che nel 1876 ha elaborato il progetto di legge per la nazionalizzazione della rete ferroviaria, Padoan ha sottolineato che «la visione va tradotta in misure concrete». E ha fatto due esempi dell’attività dell’attuale governo. «L’introduzione del reddito di inclusione per la lotta alla povertà che è un fatto tecnicamente storico e l’approccio del benessere economico-sociale, il Bes». Il ministro dell’Economia ha sottolineato che non bastano solo le buone idee ma queste vanno tradotte «in cose concrete altrimenti a cosa serve la politica?».

Il ministro: lasciamo un’economia in migliore stato
Padoan ha sottolineato che «alla prossima legislatura questo governo lascia in dotazione uno stato dell’economia migliore grazie al lavoro degli italiani, delle imprese e, scusate la superbia anche un po’ del governo». «Le risorse - ha aggiunto - ci sono, manca la capacità di usarle, manca il meccanismo di progettualità e questo vale sia per la ricostruzione che per le grandi opere».

Sisma L’Aquila: mobilizzate risorse come mai prima
Il responsabile dell’Economia ha parlato anche della ricostruzione dopo il terremoto che ha colpito L’Aquila. «Il tema della ricostruzione mai come prima ha avuto risorse mobilizzate, nazionali locali ed europee - ha detto -. L’Europa è stata molto aperta ad aiutare, al di là dello scetticismo ha prevalso la logica di condividere le risorse». Quanto all’Abruzzo, Padoan ha parlato di tre esempi in cui con poco clamore «ha ottenuto risultati sorprendenti. L’Abruzzo è la prima regione ad uscire dal commissariamento della sanità; la prima regione in Italia a completare il rientro dall’essere aerea in ritardo di sviluppo e quindi ad essere promossa ad una situazione di normalità; terzo il tema della ricostruzione».

© Riproduzione riservata