Motori24

Dossier Bmw lancia un siluro a Tesla con la super sportiva “i Vision…

Dossier | N. 28 articoliFrancoforte 2017, tutte le novità marca per marca

Bmw lancia un siluro a Tesla con la super sportiva “i Vision Dynamics”

(foto Mario Cianflone)
(foto Mario Cianflone)

FRANCOFORTE - Solo a guardarla sembra voler dire “tesla chi?” Si chiama “i Vision Dynamics” ed è il concept di auto elettrica sportiva che Bmw ha svelato al salone di Francoforte, insieme alla sua strategia per l'elettrificazione (già dichiarata qualche giorno fa, al prototipo che anticipa la futura elettrica e al prototipo di mega suv ibrido X7 iPerformance che prefigura uno sport utility di grossa taglia con sette posti in arrivo a breve.

Più lontana nel tempo è la i Vision Dynamics, sportiva green che si colloca nella gamma i tra la i3 e la i8.

La novità tedesca porta la mobilità elettrica su un nuovo livello grazie ad un'autonomia di 600 chilometri, un'accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in 4 secondi e una velocità massima di 200 km/h. Esteticamente si presenta con una linea da coupé quattro posti, dai tratti decisi senza cadere però in inutili esercizi di stile.

Dopo i concetti di design introdotti da i3 e i8, la nuova i Vision Dynamics alza il livello e mostra come la mobilità elettrica sia perfettamente abbinabile a dinamismo ed eleganza. Le grandi superfici vetrate date dall'unione di parabrezza, vetri laterali e tetto panoramico, contribuiscono a sottolineare il comfort assicurato ai passeggeri, compreso il guidatore che potrà contare su un continuo miglioramento in termini di guida semi autonoma e connettività con l'ambiente circostante. Sul fronte della tecnologia la novità della Doppia Elica introduce la nuova calandra “intelligente” con sensori incorporati, i fari anteriori a Led a due elementi e i gruppi posteriori che reinterpretano i fari ad L dei modelli in produzione.

Il gruppo Bmw ha lanciato la strategia green (e hi-tech) più imponente della sua storia. Il numero uno del gigante di Monaco, Harald Kruger, ha infatti annunciato che a partire dal 2025 (data ormai totemica per tutte le case) introdurrà sul mercato 25 modelli elettrificati e cioè veicoli elettrici puri e ibridi ricaricabili) di cui dodici vetture elettriche pure (Bev) e gli altri 13 basati sulla tecnologia ibrida plug-in ricaricabile Phev. Il piano è trasversale su tutti le serie e tutti i marchi non a caso nei giorni scorsi è apparsa la nuova generazione della Mini elettrica che in veste di prototipo sarà in vetrina a Francoforte 2017. Ma non solo: il processo di elettrificazione avviato da Bmw coinvolgerà anche i modelli della Serie M oltre che il marchio di lusso Rolls-Royce, aprendo a una serie di evoluzioni tecniche inedite.

L'obiettivo del gruppo è incrementare l'autonomia delle elettriche fino a 700 km e delle ibride ricaricabili fino a 100 km. Il diesel rimane comunque importante e lo stesso numero uno di Bmw lo considera essenziale per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 e ribadisce che i motori a gasoli del gruppo Bmw “sono puliti, costruiti in modo responsabile e che al contrario di altre case non sono oggetto di manipolazione”. E con questa frase Kruger lancia un siluro sulla poppa della corazzata Volkswagen, travolta proprio due anni fa al salone di Francoforte dallo scandalo del dieselgate.

© Riproduzione riservata