Italia

Legge elettorale, Fiano: avanti ma prima sciogliere nodo del voto in…

il capogruppo pd in commissione

Legge elettorale, Fiano: avanti ma prima sciogliere nodo del voto in Trentino

  • – di Redazione online
(Ansa)
(Ansa)

Il Pd conferma la volontà di «andare avanti» sulla legge elettorale, «ma chiede un supplemento di istruttoria sul tema del vincolo sul Trentino derivante dal voto dell'Aula». Così, secondo quanto viene riferito, il capogruppo in commissione Affari costituzionali alla Camera, Emanuele Fiano, nel corso dell'ufficio di presidenza che avrebbe dovuto tracciare le prossime scadenze della discussione della riforma. L'esponente dem ha fatto riferimento all'emendamento la cui approvazione da parte dell'Assemblea provocò, nel giugno scorso, lo stop all'esame della proposta di legge.

Chiesto supplemento di istruttoria a Boldrini
Il Pd conferma anche l'intenzione di ripartire da quel testo e Fiano ha anticipato che porrà la questione alla presidente della Camera, Laura Boldrini, e ai capigruppo. «Il tema è infatti politicamente delicatissimo visto che la Svp ha dichiarato che se resta questa norma uscirà dal Governo». Fiano precisa di non voler contestare le valutazioni della Commissione (il presidente Andrea Mazziotti di Celso aveva escluso la possibilità di correzioni sul punto in questo ramo del Parlamento) evidenziando che non potrà «formulare la tempistica del deposito del testo base e del procedimento, fino a che non sara concluso tale supplemento di istruttoria».

«Questione Svp è invalicabile»
Adesso il presidente della Commissione avrà un incontro con Laura Boldrini. «Sia chiaro comunque che per noi, quello del Trentino, è un problema politico e la questione posta da Svp è per noi invalicabile» taglia corto Emanuele Fiano (Pd), al termine della riunione. Attacca Danilo Toninelli del M5s. «Stiamo assistendo all'incartamento dei vecchi partiti. Il problema è tutto del Pd, non nostro. Poi, se vogliono disincartare la situazione votino i vitalizi e poi parliamo”.

© Riproduzione riservata