Italia

Chikungunya: Raggi firma l’ordinanza per le disinfestazioni

LORENZIN: VERSO STOP DONAZIONI

Chikungunya: Raggi firma l’ordinanza per le disinfestazioni

«È stata firmata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi l’ordinanza «per contrastare l’emergenza sanitaria dovuta ai casi sospetti e accertati di Chikungunya trasmessi dalla zanzara tigre, non solo su suolo pubblico, ma anche su quello privato». È quanto si legge in una nota del Campidoglio. Intanto la Regione comunica che nel Lazio «sono 17 i casi accertati dal Servizio regionale di sorveglianza malattie infettive (Seresmi) ad oggi di Chikungunya, di questi 6 nella Capitale». «Di questi 17 - aggiunge la Regione - dieci casi sono residenti o riportano un soggiorno nel Comune di Anzio, e sette casi non risultano aver viaggiato in Italia o all’estero nei 15 giorni precedenti l’esordio dei sintomi». La malattia, virale, si manifesta con sintomi molto simili a quelli dell’influenza.

Il pressing di Regione e ministero su Roma Capitale
«Siamo molto preoccupati per la situazione Chikungunya - ha detto nel pomeriggio la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, prima che Raggi firmasse l’ordinanza -. Il Comune di Roma proceda subito alle disinfestazioni. È passato troppo tempo dalla prima richiesta di intervento da parte della Asl che risale al 7 settembre». Ora, aggiunge Lorenzin, «è molto probabile la decisione di uno stop alle donazioni di sangue anche a Roma. Oggi è arrivata dalla Regione al Comune (per conoscenza al ministero e alla prefettura) una nuova diffida per una disinfestazione immediata».

Lo stop alle donazioni e le conseguenze sulla disponibilità di sangue
La scelta potrebbe essere quella di interrompere per 28 giorni la donazione di sangue nella Capitale per motivi precauzionali. Una decisione che preoccupa perché determinerebbe una grave riduzione delle disponibilità di sangue.

La replica del Comune: operazioni di disinfestazione già avviate
Ieri il Campidoglio ha respinto l’accusa di non essersi mossa con le operazioni di disinfestazione sul territorio comunale. L’assessore all’Ambiente Pinuccia Montinari ha ricordato che la bonifica dalla zanzara tigre é stata rallentata a causa dell’allerta meteo nella Capitale lo scorso weekend, in quanto con il maltempo sarebbe stata inefficace, ed é stata rimandata di due giorni. In ogni
caso, ha aggiunto, «stamattina (ieri mattina, ndr) gli operatori di Roma Capitale erano già sul campo per sopralluoghi e interventi in merito alle disinfestazioni».

© Riproduzione riservata