Italia

Sangalli: «Ripresa lenta, subito taglio tasse». No a…

il presidente di confcommercio

Sangalli: «Ripresa lenta, subito taglio tasse». No a multe per mancanza di Bancomat

  • – di Redazione Online

«La ripresa si è certamente rafforzata, sia sul versante Pil sia sul versante occupazione, ma resta lenta e parziale». Lo dice il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, a margine della presentazione a Roma della “Nota sulle economie territoriali”. La ripartenza dell’economia italiana «sarà lunga» e per sostenerla, spiega, «bisogna ridurre subito le tasse». Quali che siano: sia che si decida di ridurre l'Irpef o di limitare il cuneo fiscale, il taglio deve comunque essere «deciso prontamente, perché la ripresa da statistica diventi reale, robusta e duratura».

«No multe per mancanza del Pos, occorre ridurre i costi»
Nei prossimi giorni, Confcommercio insieme a Rete Italia incontreranno il governo per discutere sulla legge di bilancio. Tra i temi di confronto, anche l’ipotesi di introdurre multe per i commercianti che non si dotano del Pos (Point of sale), in pratica sanzioni per chi non si adeguato alle nuove norme sui pagamenti e non è in grado di oaffrire il Bancomat. Per Sangalli questa ipotesi «è inutilmente punitiva. Non è così che si aiuta la moneta elettronica. Per facilitare l'uso delle carte bisogna ridurre i costi». «In Italia - ha sottolineato Sangalli - ci sono due milioni di Pos più che in Germania e in Francia. In nessun Paese europeo si è mai pensato di multare chi non li adotta».

© Riproduzione riservata