Italia

All’attore Colin Firth la cittadinanza italiana

L’Oscar con il discorso del re

All’attore Colin Firth la cittadinanza italiana

Colin Firth
Colin Firth

È stata concessa oggi a Colin Firth la cittadinanza italiana. «Il notissimo attore, premio Oscar per il film “Il discorso del re”, ha sposato una cittadina del nostro paese - si legge in una nota del Viminale - e ha dichiarato in più occasioni il suo amore per la nostra terra». L’attore inglese, che parla correntemente l’italiano e vive tra Londra e Città della Pieve, aveva chiesto quest’anno la cittadinanza italiana in quanto marito da venti anni della produttrice e regista italiana Livia Giuggioli, dalla quale ha avuto due figli, Luca e Matteo. Profondamente europeista, secondo il Daily Mail avrebbe chiesto la cittadinanza italiana in quanto horrified (orripilato) da Brexit. Il suo ufficio stampa, però, ha confermato la notizia, limitandosi a venti parole secche: «Colin ha richiesto la doppia cittadinanza (britannica e italiana) per avere lo stesso passaporto di sua moglie e dei figli».

Dalla ragazza dall’orecchino di perla alla saga di Bridget Jones
Il successo vero per Colin Andrew Firth è arrivato nel 1995 con l'adattamento televisivo della Bbc di Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. L’attore inglese, che ha 57 anni, ha recitanto in tanti film di successo come La ragazza con l'orecchino di perla, L'importanza di chiamarsi Ernest, A Single Man, Mamma Mia!, Un matrimonio all'inglese e Il discorso del re. Nei panni del timido Mark Darcy è stato protagonista della saga cinematografica in tre film di Bridget Jones (Il diario di Bridget Jones, Che pasticcio, Bridget Jones e Bridget Jones's Baby) accanto a Renée Zellweger.

L’Oscar nel 2011 con Il discorso del re
L’Oscar come miglior attore protagonista per Colin Firth è arrivato nel 2011 grazie alla sua magistrale interpretazione di Giorgio VI nel film Il discorso del re di Tom Hooper. Dopo la sua interpretazione l'attore è stato anche nominato commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico dalla regina Elisabetta II. Nel 2009 ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e il Premio Bafta come miglior attore per A Single Man di Tom Ford, ricevendo la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attore. Ha recitato in film di spionaggio come La talpa di Tomas Alfredson, tratto dal romanzo omonimo di John le Carré, mentre nel 2014 è stato protagonista insieme a Emma Stone del film di Woody Allen, Magic in the Moonlight. Ha anche recitato con Michael Caine nel film di spionaggio Kingsman - Secret Service, che ha incassato 414 milioni di dollari

Ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame
Figlio di due professori universitari, nato a Grayshott, nello Hampshire, in Gran Bretagna, dal 13 gennaio 2011 ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame, la passeggiata hollywoodiana della celebrità.

Arriva


© Riproduzione riservata