Italia

Rimini, il giorno di Di Maio. E Grillo cerca la pax con Fico:…

movimento 5 stelle alla svolta

Rimini, il giorno di Di Maio. E Grillo cerca la pax con Fico: «È un romantico»

fonte ansa
fonte ansa

Sarà festa per Luigi Di Maio, oggi alla seconda giornata della kermesse Italia 5 Stelle a Rimini. Perché alle 19 sarà comunicato il risultato delle controverse primarie chiuse ieri alle 12 e il numero dei votanti che lo hanno scelto candidato premier del M5S e capo politico al posto di Beppe Grillo.
Sul palco, stamattina, è salito proprio Grillo inaugurando i lavori a suon di canti e musica. Ieri il comico genovese ha ufficializzato il “passo di lato”, ritagliandosi il ruolo di “papà di tutti” e fondatore. In tarda serata, partecipando alla festa di compleanno di quattro parlamentari in un ristorante riminese, ha rassicurato i suoi: «Io ci sono, aleggio».

Attesa per le mosse di Fico
Ma oggi sarà anche il giorno in cui Roberto Fico, il leader degli ortodossi cancellato ieri dalla scaletta degli interventi, arriverà alla manifestazione e potrebbe prendere la parola interrompendo un silenzio che dura da settimane. Grillo e i dimaiani tentano di gettare acqua sul fuoco dello scontro, confidando in una ricucitura dello strappo. «Se vuole, Fico parla», ha risposto Grillo a chi gli chiedeva notizie. «Lui è un romantico. Ma va bene così». «Non esiste un caso Fico» minimizza il deputato Danilo Toninelli, fedelissimo di Di Maio.

Nuove leve crescono: Stefano Buffagni
I parlamentari parleranno nel pomeriggio, secondo i “panel” prestabiliti. Tra gli interventi da tenere d'occhio, quello del consigliere regionale lombardo Stefano Buffagni, anche lui dimaiano Doc e destinato ad avere un ruolo di primo piano, secondo alcuni addirittura da ministro, nella squadra dello sviluppo economico. Illustrerà non a caso la linea “governativa” pentastellata sulle Pmi, proponendo un pacchetto di semplificazioni amministrative e fiscali.

Un nuovo caso hacker
Intanto è di nuovo allarme per le possibili incursioni hacker sulla piattaforma Rousseau. È tornato a farsi vivo Rogue0, il pirata informatico che aveva attaccato la scorsa estate, pubblicando su twitter schermate di suoi voti “multipli” per Di Maio premier. «Tranquilli - ha scritto - @luigidimaio ha già vinto, ve lo assicurano decine di miei voti certificati. #UserWay #M5S #Rousseau». Ma dal quartier generale a Cinque Stelle negano incursioni: ammettere altre falle in Rousseau proprio durante le primarie significherebbe minare ancora la legittimazione di Di Maio.

© Riproduzione riservata