Italia

Sport, Mattarella all’inaugurazione del centro paralimpico a Roma

accordo tra campidoglio e eur spa

Sport, Mattarella all’inaugurazione del centro paralimpico a Roma

«Lei ha parlato di un sogno ma quel sogno non era solo suo ma di tanti, di un intero paese anche se avvertito e interpretato da alcune avanguardie più capaci di visione: il sogno di veder diventare adulto il movimento paralimpico. Questa condizione si è raggiunta». Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella rivolgendosi al presidente del Cip Luca Pancalli durante l'inaugurazione del
centro di preparazione paralimpica al Tre Fontane.

Mattarella: centro paralimpico Tre Fontane è eccellenza
«Questo centro all'avanguardia diventerà la casa di tanti bambini, di tanti ragazzi e adulti avviandoli allo sport per far comprendere che ci si può
realizzare nello sport. Sarà una casa per tanti atleti, sarà un punto di eccellenza del nostro Paese» ha aggiunto il presidente della Repubblica inaugurando il centro. Parlando del sogno di un movimento paralimpico adulto Mattarella ha aggiunto: «Questa condizione è raggiunta, è stata consacrata dagli atleti, dal
successo con tante medaglie conseguite, ma anche dall’ampliarsi della partecipazione allo sport di ragazzi e adulti con disabilità».

Anche Raggi a inaugurazione
Alla cerimonia di inaugurazione del centro di preparazione olimpica del Comitato Italiano Paralimpico al Tre Fontane, oltre al capo dello Stato, hanno presenziato il ministro dello Sport, Luca Lotti, quello della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il numero uno del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, mentre in rappresentanza dello sport italiano c’era il numero uno del Coni, Giovanni Malagò. L'apertura della Cittadella dello Sport è avvenuta grazie all'accordo recentemente sottoscritto tra Roma Capitale e Eur S.p.a.

Il progetto
L’intero progetto prevede anche la realizzazione di un palazzetto polifunzionale e una foresteria grazie a uno stanziamento di 6,5 milioni di euro da parte del
Cipe, un investimento che renderà il centro «all’avanguardia nel mondo», ha auspicato il ministro dello Sport, Luca Lotti, secondo il quale l'inaugurazione di oggi «deve essere vissuta come si fa quando si inaugura la grande infrastruttura di interesse strategico per tutto il Paese. L'augurio è che la Cittadella dello Sport Paralimpico possa essere un'altra pietra miliare su cui costruire il futuro»

© Riproduzione riservata