Lifestyle

Milan: esonerato Marra, storico collaboratore

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Milan: esonerato Marra, storico collaboratore

  • –a cura di Datasport

  Milan: esonerato Marra, storico collaboratore   L'annuncio di Montella via Twitter: "Ripartiamo con un nuovo piano"   Vincenzo Montella via Twitter ha annunciato l'esonero del preparatore atletico rossonero Emanuele Marra, suo collaboratore di vecchia data: "Ho pensato a lungo a come alzare l'asticella. Partiamo dalla preparazione atletica. Con Emanuele Marra ho deciso, a malincuore, di interrompere il rapporto professionale". Un momento difficile in casa Milan con la pressione sul tecnico che è arrivata ormai al limite, con già voci di nuovi preparatori pronti a subentrargli, e la voglia di rinnovare già tutto. Le discussioni attorno alla panchina di Vincenzo Montella sono tante e il futuro della squadra non è mai stato tanto incerto. Il futuro è legato alle sfide con Roma e Inter e per Montella ora è vietato sbagliare. "Ripartenza Milan: ho pensato a lungo a come alzare l'asticella - questo il post del tecnico su Twitter - Partiamo dalla preparazione atletica. Dopo un'attenta analisi, ho fatto le mie prima valutazioni e, tra le aree di miglioramento, ho individuato la preparazione atletica, per la quale ho deciso di avviare un nuovo piano che purtroppo non ha trovato la piena condivisione del mio collaboratore Emanuele Marra. Con Emanuele ho deciso, a malincuore, di interrompere il rapporto professionale. Colgo l'occasione per ringraziarlo per il lavoro svolto in questi anni al mio fianco".   Non sarà certo il motivo del divorzio, ma dietro all'interruzione del rapporto di lavoro tra Montella e Emanuele Marra potrebbe esserci anche il pallino per quest'ultimo per la dieta vegana. O comunque per un regime alimentare che riduceva di molto la presenza di proteine animali all'interno della dieta. Le famose lamentele dello spogliatoio rossonero risalgono allo scorso febbraio e non era passato inosservato quel malcontento per il regime dietetico troppo ferreo. Da tempo Marra proponeva una dieta con alcuni no tassativi: "niente succhi di frutta e bevande zuccherate, rimpiazzati dal famigerato latte di soia o di cocco. Vietato il pomodoro. La vigilia della partita zuppa di verdure e riso basmati o pasta di kamut integrale con ragù bianco di pollo. Il giorno della partita, pasta di kamut con pesto vegetale e tacchino alla piastra. Dopo, frutta secca e riso venere con carote e piselli o lasagne integrali di radicchio rosso con besciamella vegetale".