Motori24

Dossier Great Wall inventa il lusso «alla cinese»

    Dossier | N. 34 articoliAuto, tutte le novità in arrivo nei prossimi mesi

    Great Wall inventa il lusso «alla cinese»

    • –di

    PProtagonista in estate dei “rumous” che la volevano intenzionata ad acquisire da Fca il brand Jeep, Great Wall che in Cina ha venduto nel 2016 oltre un milione fra Suv e pick-up, guarda all’Europa come un possibile mercato per il suo marchio di lusso Wey Presente come altri brand cinesi alla rassegna di Francoforte Wey ha svelato la nuova gamma di Suv. A cominciare dal concept Xev, una show car con un sistema di guida autonoma di livello 4. La Xev ha un powertrain elettrico con da due motori, uno anteriore da 55 kW e uno posteriore da 130 kW e scatta da 0 a 100 kmh in 4,5 secondi per una velocità di 160 km con un’autonomia di 500 km. In aggiunta due sSuv, il VV5s di medie dimensioni, 4,46 metri con un 2.000 cc turbo a benzina da 197 cv e la VV7s, poco più lunga, 4,77 metri, con lo stesso motore, ma da 234 cavalli. Entrambe sono proposte in versione ibrida plug-in con due unità elettriche da 14 a 22 cv: una agisce sulle ruote posteriori, trasformando la vettura in una trazione integrale.

    A questi modelli si aggiunge la lussuosa P8 con un’imponente mascherina anteriore e con un sistema ibrido plug-in basato sul 2.000 cc da 197 cv della VV5s, con una potenza complessiva 367 cavalli. All’interno è previsto impianto multimediale con uno schermo da 9” e i sistemi di aiuto alla guida, come l’avviso del colpo di sonno, il cruise control adattivo e il monitoraggio dell’angolo cieco.

    © Riproduzione riservata