Motori24

Dossier I crossover nel mirino di Fiesta Active Restyling per Ford Mustang ed Ecosport

    Dossier | N. 34 articoliAuto, tutte le novità in arrivo nei prossimi mesi

    I crossover nel mirino di Fiesta Active Restyling per Ford Mustang ed Ecosport

    Nonostante l’estate abbia avuto una leggera inflessione sulle vendite di Casa Ford, il periodo gennaio-agosto 2017 si può considerare positivo. L'incremento percentuale si è limitato all'1,5%, ma il numero di unità vendute è passato dai 685.392 veicoli del 2016 ai 695.737 di quest'anno. Dati che confermano la forza di Ford come marchio generalista. E che, sebbene qualche importante comparsata nel mondo delle hypercar (vedi Ford GT), mantiene fede al pubblico delle “grandi occasioni”. e infatti quest’anno ha rinnovato il suo best seller: la Fiesta, apparsa da poco anche in veste Active che con un look «country» strizza l’occhio al mondo dei suv e dei crossover.

    Il marchio dell'Ovale Blue è abituato a stare con i piedi per terra, anche quando si tratta di sportive (un po’ meno per quanto concerne inizative che cavalcano hype mediatiche come l’auto senza guidatore). Per questo in Europa, in particolar modo in Germania, si è registrato un importante successo del modello Mustang. Che capace di offrire prestazioni per veri appassionati ad un prezzo relativamente accessibile è stata aggiornata con l'impiego della trasmissione automatica a 10 rapporti, di nuovi ammortizzatori a smorzamento controllato (disponibili a richiesta)e del sistema multimediale Sync 3.

    Di tutt'altra pasta non solo per prestazioni, ma anche per destinazione d'uso, la Ford EcoSport. Il suv compatto del Blue Ovale puntualizza il fatto di essere stato ristilizzato, corredandosi della trazione integrale e del nuovo motore diesel EcoBlue di 1,5 litri da 125 cv e 300 Nm di coppia. Abbinato al cambio manuale a 6 marce, allarga la fetta di potenziali acquirenti di unità alimentate a gasolio. Dato che, il solo “millecinque” da 95 cv, precludeva l'accesso a chi fosse in cerca di un quadro prestazionale che potesse essere utile a pieno carico e fuori dai centri urbani. Per quel che riguarda la trazione integrale, la Ford EcoSport mette le “ruote” avanti in previsione di un'eventuale sfida con la Hyundai Kona, disponibile appunto con le quattro ruote motrici.

    Non vanta lo stesso appeal che suscita su mercati decisamente distanti da quello europeo, ma la versione Black Edition di Ford Ranger alimenta le schiere di appassionati del genere pick-up. Mezzi da lavoro che negli ultimi tempi si stanno facendo strada anche nel segmento delle vetture premium. L'edizione del veicolo Ford, che negli stati uniti è considerato un truck di dimensioni compatte, si distingue per la tonalità della carrozzeria in Absolute Black e per i dettagli esterni in colore nero che rendono lo stile ancora più accattivante. Tra questi la griglia anteriore, i cerchi in lega e le barre sportive. Questa particolare versione di Ranger sarà distribuita solo in configurazione double cab (doppia cabina) e solo con il propulsore 3.2 Tdci da 200 cv e cambio automatico Powershift. Decisamente ricco l'equipaggiamento di serie, che prevede il sistema d'infotainment Sync3, abbinato a un touch-screen capacitivo da 8'', clima bizona, sedili in pelle e specchietti esterni riscaldabili e ripiegabili elettricamente.

    Nuovo capitolo, nuove argomentazioni. Per quanto le novità di prodotto non siano così rilevanti, la ricerca verso la guida autonoma e sistemi ad essa correlati prosegue senza sosta. Interessante la collaborazione tra Ford e il Virginia Tech Transportation Institute che riguarda nello specifico i pedoni. Quante volte ci è capitato di fare cenno ad un pedone per dargli “il via libera” ad attraversare la strada. Ma nel caso di una vettura completamente automatizzata come fare? Accertato che l'utilizzo del testo visualizzato richiederebbe che tutte le persone capiscano la stessa lingua; l'uso dei simboli non è stato preso in considerazione, perché hanno un basso riconoscimento tra le persone. Alla fine è stato deciso che i segnali di illuminazione siano i mezzi più efficaci per la creazione di un protocollo di comunicazione visuale per i veicoli autonomi.

    Sul fronte industriale, in chiusura, il Gruppo Mahindra e Ford Motor Company hanno deciso di esplorare un'alleanza strategica. Un'alleanza che non avrà solo nel mercato indiano lo sbocco naturale, perché vedrà la condivisione si di tecnologie, ma anche lo sviluppo di progetti legati ad esempio all'elettrificazione.

    © Riproduzione riservata