Italia

A Tor Vergata un centro di alta formazione per professionisti del settore Ict

Accordo dell’ateneo con la cinese Zte

A Tor Vergata un centro di alta formazione per professionisti del settore Ict

Un centro di alta formazione per professionisti del settore Ict. Via al “Joint Training Center”, il nuovo polo di alta formazione dell’Università di Tor Vergata di Roma, realizzato con il sostegno di Zte, uno dei maggiori provider di prodotti e servizi per le telecomunicazioni a livello globale. L'inaugurazione - che si è tenuta a Villa Mondragone, Centro congressi e di rappresentanza dell'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” di Monte Porzio Catone, in provincia di Roma - è il risultato di un accordo concluso lo scorso 28 luglio tra Zte Italia e l'Università, finalizzato alla realizzazione di un centro di formazione nell’Ict e altri settori affini alle attività del gruppo cinese.

Kun: obiettivo attarre talenti da tutto il mondo
«La partnership tra Zte e l'Università di Roma Tor Vergata è strategica per il rafforzamento del nostro Gruppo in Italia, con l’obiettivo di rendere il Paese il nostro hub a livello europeo», ha dichiarato Hu Kun, presidente per l'Europa occidentale e amministratore delegato per l'Italia di Zte. «La formazione manageriale è uno dei valori cardine per Zte» Kun ha sottolinato come la collaborazione con l’ateneo « ci permetterà di offrire programmi di respiro internazionale capaci di attirare talenti da tutto il mondo». Il polo entra così a far parte di Zte University, un circuito mondiale che ha altri 15 centri in tutto il mondo, nato per fornire servizi di alta formazione per i clienti, per i dipendenti e per le società partner. Attualmente le attività della Zte University interessano quasi 500mila persone e più di 400 aziende in tutto il mondo.

Barillari: vocazione dell’ateneo all’innovazione
«L'opportunità per “Tor Vergata” di entrare a far parte di Zte University, circuito del quale saremo la prima università italiana, – ha dichiarato il pro rettore di “Tor Vergata” Giovanni Barillari – conferma la nostra vocazione all'innovazione, all'interdisciplinarietà e all'internazionalizzazione». Sviluppo e promozione della formazione manageriale, grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell'Impresa “Mario Lucertini” dell'Ateneo romano, saranno uno degli obiettivi principali del polo di eccellenza.

Ci saranno anche progetti di formazione nazionali e internazionali
Entrando nel dettaglio l’accordo prevede l'attivazione di corsi e attività di formazione sulle Ict, la gestione di impresa e nel campo delle comunicazioni mobili e delle reti di telecomunicazione fisse e ibride di futura generazione (Nga); l'organizzazione di eventi, seminari, workshop di settore; la partecipazione congiunta a progetti di formazione, sia nazionali che internazionali.

A Villa Mondragone un laboratorio con strumenti innovativi
L’università ha messo a disposizione parte della sede di Villa Mondragone, dove l'azienda realizzerà un laboratorio dotato di strumenti innovativi per le telecomunicazioni fisse e mobili. Alla cerimonia di presentazione del “Joint Training Center hanno partecipato Xiong Hui, Executive vice president di Zte, Hu Kun, presidente per l'Europa occidentale e amministratore delegato per l'Italia di Zte, il pro rettore con delega all'Offerta formativa Giovanni Barillari e Francesco Vatalaro, docente di Telecomunicazioni. Tra i relatori, Alberto Bradanini, già ambasciatore italiano in Cina e presidente del Centro Studi sulla Cina Contemporanea. Zte Corporation. fondata nel 1985, è uno dei più grandi fornitori di prodotti e servizi per le telecomunicazioni a livello globale. È quotata alle Borse di Shenzhen e Hong Kong, ha sedi in più di 160 paesi, impiega circa 85mila persone. Gli utili conseguiti nel 2015 si sono attestati intorno a 13,6 miliardi di euro. In Italia nel 2017 ha registrato circa 500 dipendenti in 21 uffici, situati in 14 città.

© Riproduzione riservata