Italia

Alitalia, sette le offerte presentate, tra cui Lufthansa ed easyJet

tra queste lufthansa ed easyjet

Alitalia, sette le offerte presentate, tra cui Lufthansa ed easyJet

  • – di Redazione online

Scaduti i termini di presentazione delle offerte vincolanti per Alitalia, sono sette i plichi recapitati oggi presso lo studio notarile associato Atlante Cerasi di Roma. I commissari straordinari della compagnia comunicano così che si passa alla fase di valutazione dei contenuti.
Nel pomeriggio il gruppo Lufthansa ha confermato l’invio della propria lettera di offerta, esprimendo l'interesse per la creazione di una «Nuova Alitalia». Lufthansa sceglie di non presentare un'offerta per l'intera compagnia aerea, ma ha dichiarato interesse solo per il network globale e per il business dei voli point-to-point In Europa e in Italia. L'offerta comprende una proposta per una nuova struttura di Alitalia con modello di business focalizzato che potrebbe dare origine a prospettive economiche nel lungo termine. «I commissari responsabili - evidenzia il comunicato di Lufthansa - hanno accettato di mantenere la riservatezza in merito ai dettagli dell'offerta». I voli point-to-point sono quelli effettuati dalla compagnia tra due aeroporti senza scali intermedi.

In gioco non c'è soltanto l'acquisizione di qualche asset del vettore italiano, ma la ridefinizione del settore del trasporto aereo in Europa che ha scritto un nuovo capitolo con la firma dell'accordo con la seconda compagnia tedesca, Air Berlin: Lufthansa staccherà un assegno da 210 milioni di euro per acquisire buona parte della compagnia fallita a cominciare da 81 aerei e 3mila dipendenti, parte della flotta di 144 aerei e 8.500 membri dello staff.
Anche easyJet nel frattempo ha presentato un'offerta per «alcuni asset» di Alitalia ristrutturata, come informa una nota della low-cost inglese.
L'offerta di easyJetè «coerente con l'attuale strategia» della compagnia per l'Italia. «Considerata la natura del processo, il contenuto della proposta è soggetto a riservatezza», precisa la nota. Al momento «non c'è certezza sul fatto che si vada avanti con una transazione e easyJetfornirà un
ulteriore aggiornamento a tempo debito se e quando sarà ritenuto idoneo».

Per Alitalia si apre, dunque, una partita assai complicata. Con il termine scaduto oggi alle 18 per la presentazione delle offerte vincolanti finalmente si scoprono le carte, visto che la partecipazione alle fasi precedenti del bando non era impegnativa per i pretendenti. Che la strada sia in salita è apparso chiaro al governo e ai commissari che puntano alla cessione in blocco della compagnia, opzione che però però - almeno stando alle indiscrezioni - non sembra avere particolare appeal tra gli operatori. Nessuno vuole comprarsi Alitalia nelle attuali condizioni.

© Riproduzione riservata