Italia

Galletti: la carta di Roma su acqua e clima al centro di Cop23

buone pratiche comuni

Galletti: la carta di Roma su acqua e clima al centro di Cop23

Il ministro Gian Luca Galletti al summit “Acqua e clima” (Ansa)
Il ministro Gian Luca Galletti al summit “Acqua e clima” (Ansa)

La Carta di Roma, il documento con le conclusioni del summit in corso in Campidoglio su acqua e clima (poi siglata, alla fine della tre giorni di lavori,da esponenti di 47 bacini idrici mondiali) sarà «uno dei punti fondamentali della discussione» 'climatica' a Bonn alla Cop23, il vertice mondiale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Lo ha sottolineato il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti a margine dei lavori, facendo presente che «gran parte dell’accordo di Parigi è infatti dedicato alla risorsa idrica, e quindi la gestione di fiumi e laghi a questo fine è determinante».

Dal 23 al 25 ottobre le autorità dei più grandi fiumi del mondo
Il summit internazionale - promosso dal ministero per l’Ambiente con Unece (Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite), Riob/Imbo (Rete Internazionale degli Organismi di Bacino) e la Gawac, Alleanza Mondiale per l'Acqua e il Clima che riunisce l’Alleanza delle Imprese e l'Alleanza delle Grandi città (16 mega città con oltre 300 milioni di abitanti ) - si chiama “Acqua e Clima.

I grandi Fiumi del Mondo a confronto”, e riunisce dal 23 al 25 ottobre nella Capitale le autorità dei più grandi fiumi del mondo per discutere di come salvaguardare la risorsa acqua, minacciata da inquinamento e cambiamento climatico. «Riuscire a mettere insieme tutti i grandi fiumi del mondo per una gestione unitaria della risorsa idrica - ha detto Galletti - è una cosa straordinaria eccezionale mai fatta prima nella storia un grande passo in avanti». Il primo summit internazionale promosso dal ministero per l'Ambiente, riunisce le autorità di gestione dei 47 principali bacini idrici mondiali, i comuni e le comunità locali che si affacciano su questi, le grandi istituzioni finanziarie (Fmi, Banca mondiale, Bei).

Nella Carta di Roma le buone pratiche
Nella Carta di Roma, ha sottolineato Galletti, vengono «stabilite buone pratiche comuni per la gestione dei fiumi internazionali, e soprattutto punta a far capire alla comunità internazionale quanto oggi sia importate per raggiungere gli obiettivi dell'accordo di Parigi, gestire bene i fiumi e i laghi a livello globale. E bisogna farlo tutti insieme, nello stesso momento, con gli stessi strumenti».

Papa Francesco: per acqua e clima serve cultura della cura
Per salvaguardare la risorsa acqua e combattere il riscaldamento globale, c'è «bisogno di un approccio sempre più integrato, in vista della promozione dello
sviluppo e la diffusione di una cultura della cura», ha scritto Papa Francesco in un messaggio letto stamani dal segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin, in apertura del convegno al Campidoglio a Roma.

Sei fontane di Roma si vestono di blu
E sei tra le più belle e storiche fontane della Capitale si vestono di blu dalle 19 a mezzanotte: a illuminarsi e colorarsi saranno fontana di Trevi, la fontana dei Leoni in Piazza del Popolo, quella del Pantheon e quella dei quattro fiumi in piazza Navona, ma anche le fontane di piazza Farnese e quella della Dea Roma in Campidoglio. L'iniziativa, per sensibilizzare e rendere partecipi i cittadini, avviene in occasione della tre giorni di lavori del summit internazionale su 'acqua e clima', ospitato in Campidoglio.

© Riproduzione riservata