Italia

Banche venete, il commissario Viola: 85% attivi sono crediti…

audizione in commissione

Banche venete, il commissario Viola: 85% attivi sono crediti deteriorati

«Il Governo, sul fronte delle banche venete, ha fatto tutto quello che mi aspettavo facesse». Lo ha detto il commissario liquidatore di Veneto Banca e Banca Popolare di VicenzaFabrizio Viola in audizione alla commissione
di inchiesta sulle banche. Viola ha precisato che «la situazione si era deteriorata molto. I tempi tecnici di soluzione delle crisi in Europa non sono brevissimi, non riesco a individuare situazioni in cui li governo non ha fatto le cose che doveva
fare», ha concluso.

Audizione Bankitalia e Consob giovedì alle 10:30
Intanto giovedì 9 novembre alle 10,30 con diretta webtv, la Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario svolgerà l'audizione congiunta di Carmelo Barbagallo, capo del dipartimento vigilanza bancaria e finanziaria di Banca d'Italia, e Angelo Apponi, direttore generale della Consob, entrambi già ascoltati separatamente nei giorni scorsi. L’audizione si terrà presso l'Aula del IV piano di Palazzo San Macuto.

Viola: 85% attivi venete sono crediti deteriorati
Tornando all’audizione odierna del commissario liquidatore delle banche venete, Viola ha sottolineato che «la struttura dell'attivo di Veneto Banca, fa sì che più dell’80-85% dell'attivo è costituito da crediti deteriorati, quindi solo una componente limitata è costituita da attivi finanziari e partecipazioni. La conclusione è che il rimborso del passivo dipenderà dalla recuperabilità dei
crediti deteriorati». Viola ha aggiunto che per «Popolare di Vicenza i numeri sono simili».

Di Cecco: anni per rimborsi creditori Vicenza
Il commissario liquidatore della Banca popolare di Vicenza, Giustino Di Cecco, ha puntualizzato che per ricevere i rimborsi i creditori della Banca Popolare di Vicenza dovranno certamente aspettare degli anni. «Riceviamo moltissime sollecitazioni - ha sottolineato il commissario -, per coloro che sono creditori
e non rientrano nel perimetro delle passività cedute a Intesa i tempi di pagamento dipenderanno dai tempi di recupero dei crediti». Di Cecco ha affermato inoltre che «veniamo accusati di essere poco trasparenti ma ricordo che siamo dei pubblici ufficiali quindi non possiamo rilasciare interviste». E quanto in particolare ai tempi di rimborso, il commissario ha spiegato che «al momento abbiamo ricevuto 6200 domande di ammissione al passivo, le analizzeremo. Per coloro che saranno creditori della Nca i tempi per un pagamento dipenderanno dei tempi di recupero del credito. I tempi - ha concluso - non sono certamente di qualche mese, ma forse di qualche anno».

Casini: elenchi debitori venete sono atti riservati
Gli elenchi dei grandi debitori insolventi delle banche venete «rivestono carattere segreto» ha detto il presidente della commissione di inchiesta sulle
banche Pier Ferdinando Casini aprendo l'audizione dei commissari
liquidatori di Veneto Banca e Popolare di Vicenza. Casini ha ricordato che i commissari di Popolare Vicenza hanno già trasmesso l’elenco dei maggiori debitori insolventi e oggi sono stati trasmessi anche per Veneto Banca.

© Riproduzione riservata