Lifestyle

Milan, Fassone: chiesto alla Uefa il voluntary agreement

calcio

Milan, Fassone: chiesto alla Uefa il voluntary agreement

  • –a cura di Datasport

L'ad del Milan, Marco Fassone, in compagnia dell'executive director, David Han Li, e dall'ad di Milan China, Marcus Kan ha incontrato i commissari del Financial Body della Uefa per proporre un voluntary agreement, vale a dire un patto di rientro quadriennale, derogando così il Fair Play Finanziario. L'incontro durato circa tre ore non ha prodotto una risposta da parte dell'Uefa, ma la decisione verrà presa comunque prima di Natale. Sono tre gli scenari possibili, o l'accettazione o il patteggiamento (strada già percorsa da Inter e Roma) o una sospensione del giudizio per approfondire meglio i conti della società.

Dopo il rinvio dello scorso giugno, il Milan spera adesso di ricevere il via libera dalla Uefa al nuovo business plan per il triennio 2018-2021, un piano che illustra come la società ha intenzione di rientrare delle spese e dei costi sostenuti soprattutto nell’ultima campagna acquisti estiva. Sarebbe un passo importante per portare avanti il progetto della nuova società.