Lifestyle

Russia 2018, i Mondiali di calcio per la prima volta a Mediaset

diritti tv

Russia 2018, i Mondiali di calcio per la prima volta a Mediaset

Un cartellone pubblcitario di Russia 2018 a Mosca (Afp)
Un cartellone pubblcitario di Russia 2018 a Mosca (Afp)

Sarà Mediaset a trasmettere le partite del Mondiale di calcio 2018 che si svolgerà la prossima estate in Russia. È quanto annuncia lo stesso gruppo dopo l’aggiudicazione ufficiale da parte di Fifa, la Federazione mondiale del calcio, e la firma dei relativi contratti. L’evento, che per la prima volta non andrà sulle reti Rai (le ultime edizioni erano state appannaggio della coppia Sky-Rai), sarà trasmesso dai canali in chiaro di Mediaset. Le ultime indiscrezioni di stampa hanno indicato che il gruppo avrebbe messo sul piatto una offerta da 78 milioni per ottenere i diritti tv dei 64 match della competizione a cui non prenderà parte la Nazionale italiana di calcio. Mai, nella storia delle tv di Mediaset, sono state trasmesse partite della nazionale di calcio.

Proprio l'assenza degli Azzurri, eliminati dal torneo negli spareggi di novembre con la Svezia, ha resa anomala la gara per l'aggiudicazione dei diritti e naturalmente il valore stesso delle licenze che, per le ultime edizioni, si aggirava sui 170-180 milioni di euro. L'asta, partita a settembre con l'Italia del mister Ventura ancora in corsa, ha visto subito oltre alla scontata presenza di Rai l'offerta a sorpresa di Mediaset: una mossa che, secondo quanto risulta, sarebbe stata suggerita da Adriano Galliani, ex amministratore delegato del Milan e da qualche mese presidente di Mediaset Premium. Dopo le prime offerte tuttavia, la partita per i diritti ha cambiato volto con la clamorosa eliminazione della Nazionale italiana(per la prima volta dal 1958).

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata