Italia

Elezioni, Nencini: «Si vince con patto con italiani»

  • Abbonati
  • Accedi
iniziativa di “area progressista” a napoli

Elezioni, Nencini: «Si vince con patto con italiani»

«L'Italia è divisa in tre poli, ma lo scontro elettorale sarà tra centrodestra e centrosinistra. Ci sono buone possibilità che alla fine vinca un centrosinistra rinnovato, coeso, che presenta un programma forte, legato ad un patto concretissimo con gli italiani». Lo ha detto a Napoli Riccardo Nencini, sottosegretario uscente del ministero dei Trasporti, nel corso della prima iniziativa elettorale di Area Progressista che a marzo si presenterà alle Politiche con la lista di ispirazione ulivista “Insieme”, in coalizione con il Pd. «Con questa legge elettorale - ha spiegato Nencini - verranno premiate le coalizioni. E poi, come avvenuto già a livello europeo, gli italiani non premiano populismi ed estremismi che possano governarli, fanno scelte diverse».

Le priorità: riforma Costituzione, lavoro e migranti
Parlando invece delle priorità della lista “Insieme” (promossa insieme ad Angelo Bonelli, Giuliano Pisapia e Giulio Santagata) per la prossima legislatura Nancini ha citato la riforma della Costituzione, l'emergenza migranti e il rilancio dell'occupazione. «Il prossimo Parlamento dovrà essere un'Assemblea costituente, per avviare una riforma della Costituzione con inserimento della sostenibilità ambientale e sociale perché c'è troppa diseguaglianza in Italia», ha sottolineato il sottosegretario. Chiara, in prospettiva, anche la linea sull'immigrazione: «Chi vive in Italia deve vivere secondo la Costituzione italiana, secondo responsabilità, godere dei nostri diritti e vivere all'interno di un mondo dove le conquiste legate alla parità tra uomo e donna devono essere protette e salvaguardate sempre».

«Scelta di Grasso è ferita aperta da un secolo»
Nel suo intervento, Nencini ha poi definito «una ferita aperta da un secolo» la scelta del presidente del Senato Pietro Grasso di lasciare i dem per aderire alla lista di bersaniani “Liberi e Uguali”. «L'Italia - ha detto Nencini - ha sempre avuto una sinistra riformista e una massimalista e molte volte la sinistra massimalista gode se la sinistra riformista perde. Spero proprio che questo non avvenga nel corso della prossima campagna elettorale, spero che gli italiani facciano una scelta di cuore
e di ragione allo stesso tempo».

© Riproduzione riservata