Italia

Capodanno, è #whatsappdown, bloccata la App. Feriti in 35…

  • Abbonati
  • Accedi
bomba carta a Torino

Capodanno, è #whatsappdown, bloccata la App. Feriti in 35 a Napoli

Capodanno 2018 è stato #whatsappdown: la nota app di messaggistica ha smesso di funzionare ieri sera per circa un’ora in Italia e nel resto d'Europa, e segnalazioni in questo senso sono arrivate anche da Asia e Africa, proprio nella serata in cui l'utilizzo raggiunge uno dei suoi picchi annuali, per gli auguri di fine anno. Su twitter sono state oltre 350 mila le segnalazioni di malfunzionamento provenienti da tutto il mondo con l'hashtag #whatsapp. Ma è soprattutto dall'Italia che spicca l'hastag #whatsappdown, a partire da poco dopo le 19.30.

Feste da Nord a Sud
In tantissime piazze italiane si è brindato all'anno nuovo con grande musica, spettacoli, fuochi artificiali e addirittura meditazioni. Tra i concerti più attesi, quello del rapper Fabri Fibra a Milano in piazza Duomo insieme a Luca Carboni, e quello di Max Gazzè in piazza Sordello a Mantova. In oltre 70mila hanno assistito, a Venezia, allo spettacolo pirotecnico che ha aperto il 2018 in
laguna. A Roma 24 ore di festa con 1.000 artisti da tutto il mondo e oltre 100 performance e spettacoli sull’area pedonale da Piazza dell'Emporio a Ponte Garibaldi, coinvolgendo il Giardino degli Aranci e il Circo Massimo fino alla Bocca della Verità: al Circo Massimo Tosca e le performance della La Fura dels Baus. Dopo il terremoto del 2016, Norcia ha accolto il nuovo anno facendo festa. Con la musica e i fuochi d'artificio davanti alla Basilica di San Benedetto.

A Firenze Ermal Meta, Morgan, Raphael Gualazzi, Lorenzo Baglioni si sono esibiti in Piazzale Michelangelo. In piazza del Plebiscito a Napoli protagonisti i Terroni Uniti, collettivo di artisti meridionali del brano contro ogni forma di razzismo “Gente do Sud”. Sul palco anche Teo Teocoli e Sal Da Vinci. Poi fuochi d'artificio a mare. A Salerno in piazza con Fiorella Mannoia. Edoardo Bennato e la sua band hanno festeggiato a Palermo, con il concerto al teatro Massimo. Catania ha reso omaggio a Vincenzo Bellini con tanti spettacoli di musica, videomapping e coreografie volanti. Festa a Catanzaro con Le Vibrazioni, a Cosenza Skin e Skunk Anansie, a Crotone ci sono Roy Paci e gli Aretuska.

Feriti in calo tra Napoli e provincia (35), anche bimbo 8 anni
È di 35 feriti il bilancio dei festeggiamenti per il Capodanno tra Napoli e provincia. Il più piccolo ha solo 8 anni ed è ferito alla mano destra per lo scoppio di un petardo. Nel dettaglio a Napoli sono state 22 le persone ferite per lo scoppio di botti e 13 in provincia. Un 23enne ha perso due dita della mano destra mentre un 27enne di Castel Volturno rischia di perdere l'occhio destro. Un 52enne di Casavatore è stato ricoverato per lesioni al braccio e alla nuca, mentre un 49enne di Portici ha riportato ustioni su diverse parti del corpo. Complessivamente il numero di feriti è in calo rispetto allo scorso anno, quando il bilancio fu di 46 persone.

Bomba carta a Torino, trovati altri 12 ordigni
Quattro persone sono rimaste ferite a Torino per l'effetto dell'esplosione di una bomba carta subito dopo la mezzanotte. È successo in via delle Querce, nel quartiere periferico della Falchera. L'ordigno ha danneggiato quattro automobili parcheggiate e ha mandato in frantumi le finestre di trenta abitazioni: sono state le schegge di vetro a provocare i ferimenti. Dodici bombe carta di fattura artigianale sono state trovate nella notte dai carabinieri e dai vigili del fuoco durante il sopralluogo seguito all'esplosione che ha ferito quattro persone. È intervenuto il personale del reparto artificieri del Comando provinciale dell'Arma. Sul posto sono state recuperate anche una cartuccia calibro 12 e una cartuccia calibro 9x21. Il materiale, che è stato messo sotto sequestro, conteneva un totale di 546 grammi di polvere pirica.

Tre feriti nel Bergamasco, uno rischia un occhio
Tre ragazzi poco più che ventenni sono rimasti feriti, uno in modo grave, oggi all'alba mentre maneggiavano dei prodotti pirotecnici per festeggiare l'anno nuovo a Misano Gera d'Adda, nella Bassa bergamasca. Il ventisettenne e il venticinquenne sono stati colpiti al volto e agli arti superiori, riportando lesioni di primo e secondo grado risultate guaribili rispettivamente con 15 e 20 giorni di prognosi. Il ventiquattrenne, invece, ha subito un'importante trauma all'occhio sinistro, con il rischio di perdere lo stesso occhio.

Bimba ferita di striscio proiettile vagante a Crotone
Una bambina di 5 anni è stata ferita in maniera lieve da un proiettile vagante durante i festeggiamenti per il capodanno a Crotone. Secondo la ricostruzione della polizia, la piccola, poco dopo mezzanotte, era in terrazza con i familiari quando è stata sfiorata all'altezza delle costole da un proiettile sparato presumibilmente dalla strada sottostante. Subito soccorsa e portata nell'ospedale della città, la piccola è stata giudicata guaribile in pochi giorni. Il fatto è accaduto sul lungomare Cristoforo Colombo dove erano in corso i festeggiamenti per il nuovo anno. In Calabria altre otto persone, tra le quali un ragazzino di 12 anni, sono rimaste ferite per l'esplosione di botti e fuochi
d'artificio.

Brindisi e festa nella piazzetta di Capri
Capri ha festeggiato l'arrivo del 2018, come da tradizione, nella celebre Piazzetta, affollata di giovani e meno giovani, trasformata in discoteca en plein air. Brindisi sotto le stelle allo scoccare della mezzanotte con la musica dei Neri per Caso. Quindi spazio ai balli acrobatici e agli effetti speciali. A seguire i ritmi dance mixati dalla dj Kyra Kole, che ha fatto scatenare tutti fino all'alba. Gli eventi in Piazzetta sono stati organizzati dal Comune e dalla Italiaconcerti. Molte le star e i vip dello spettacolo e del cinema che hanno festeggiato a Capri il Capodanno, ospiti della manifestazione cinematografica “Capri Hollywood”.

Cento arresti nei giorni precedenti
Nonostante le ordinanze di tanti sindaci, la campagna di sensibilizzazione della polizia e gli appelli di numerose associazioni, botti, fuochi e materiale esplosivo di vario genere continuano ad accompagnare il passaggio tra il nuovo e il vecchio anno in numerose località italiane. La sola polizia ha sequestrato nei giorni che hanno preceduto il Capodanno oltre 2.800 proiettili, più di 2 mila chili di prodotti esplodenti classificati, 2.300 chili di giochi pirotecnici marcati Comunità europea e oltre 11 mila pezzi, non pesati per la difficoltà e la pericolosità nella manipolazione. Sono anche stati sequestrati quasi 2.600 chili di polvere da sparo e sono state denunciate oltre cento persone.

Gelo a New York: -12 gradi
In una notte gelida, a -12 gradi, New York ha festeggiato l'arrivo del nuovo anno a Times Square: la tradizionale discesa della sfera ha scandito il countdown e una raffica di coriandoli e fuochi d'artificio ha inaugurato il 2018. Una celebrazione meno affollata degli scorsi anni, a causa del freddo. Esibizione principale della serata quella di Mariah Carey, che ha cantato le sue hit 'Vision of Love' e 'Hero'.

© Riproduzione riservata