Lifestyle

Basket, Nba: Belinelli non basta, Atlanta ko

Sport

Basket, Nba: Belinelli non basta, Atlanta ko

  • –a cura di Datasport

Nella notte Nba, buona prestazione individuale di Marco Belinelli, che con i suoi Atlanta Hawks mette a referto 16 punti e 2 assist, ma deve arrendersi ai Suns di Booker (34 punti) e Warren (31). Dopo tre ko di fila, invece, torna al successo Cleveland, che batte 127-110 Portland grazie ai 24 punti, 8 assist e 6 rimbalzi di LeBron James. Colpi esterni per San Antonio e Charlotte, che vincono rispettivamente con i Knicks (91-100) e con Sacramento (111-131), mentre i Clippers battono 113-105 Memphis.   Un peccato, insomma, per Atlanta, considerando che, nell'ultimo parziale, dopo una prima metà equilibrata (49-48 per Phoenix all'intervallo), gli Hawks erano in vantaggio di 12 punti. I Suns, però, passano dall'87-99 al 104-103 negli ultimi 3 minuti, cogliendo un successo che consente loro di trovare la quindicesima vittoria, rimediando al ko con i 76ers. Si conferma, invece, la fragilità di Atlanta, che rimedia la 27esima sconfitta in 37 partite, nonostante una buona prestazione di Marco Belinelli, che mette a referto 16 punti e 2 assist in poco meno di 21 minuti di gioco.    Torna alla vittoria, invece, Cleveland. Al rientro di Isaiah Thomas, i Cavaliers interrompono la serie negativa di tre sconfitte consecutive e battono 127-110 Portland, che di fatto dura tre tempi: nell'ultimo quarto, il parziale di 12-0 in avvio taglia le gambe ai Blazers ed esalta LeBron James, 24 punti, 8 assist e 6 rimbalzi a fine partita. Grazie ad un parziale finale perfetto, Cleveland torna così alla vittoria dopo le sconfitte con Golden State, Sacramento e Utah, consolidando il terzo posto in Eastern Conference. Le altre partite sono caratterizzate da due colpi esterni: a metterli a segno sono gli Spurs e gli Hornets. San Antonio, infatti, espugna il Madison Square Garden battendo i New York Knics grazie ai 29 punti di Aldridge e ai 25 di Leonard, con un successo costruito nel terzo tempo e gestito nel finale, nel quale arriva il risultato di 91-100. Charlotte, invece, vince a Sacramento 111-131 grazie ad uno straordinario secondo quarto (27-40 di parziale) e alla coppia Batum-Howard, rispettivamente 21 e 20 punti, e nonostante la doppia doppia di Randolph (24 punti e 10 rimbalzi). Infine, vincono anche i Clippers, che con un parziale di 15-0 tra la fine del terzo tempo e l'inizio del quarto rimontano Memphis grazie ad uno straordinario Lou Williams: 33 punti, 6 assist, 2 rimbalzi e la perfezione sui tiri liberi, 15 su 15.