Italia

Macron a Roma, si lavora a “Trattato del Quirinale”

  • Abbonati
  • Accedi
SUL MODELLO FRANCO-TEDESCO DEL 1963

Macron a Roma, si lavora a “Trattato del Quirinale”

(Epa)
(Epa)

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il presidente francese Emmanuel Macron stanno lavorando a un “Trattato del Quirinale” per rafforzare la cooperazione tra Italia e Francia, sul modello di quello siglato all’Eliseo con la Germania nel 1963, «per coordinarsi in maniera sistematica» su questioni bilaterali. L’indiscrezione, trapelata dall’Eliseo, viene confermata da fonti di Palazzo Chigi. Dal tardo pomeriggio di oggi Macron è a Roma. Il presidente parteciperà al Summit dell’Europa del Sud. Domani la giornata clou. Dovrebbe essere l’occasione per fornire dettagli sulle misure che potrebbero essere previste nel trattato. Il testo del trattato, che sarà redatto da un gruppo di lavoro incaricato da Gentiloni e Macron, avrà al centro i rapporti bilaterali ma anche proposte a forte impronta europeista, per il rilancio dell’Europa.

Il programma prevede che Macron partecipi nel tardo pomeriggio, alle 19, al vertice dei sette Paesi Ue del Mediterraneo e agli incontri bilaterali legati a questo appuntamento. Tre i temi principali, riferiscono fonti dell’Eliseo: la crisi migratoria, l’unione economica e monetaria e, «su richiesta della Francia», questioni istituzionali come le liste transnazionali per le elezioni del Parlamento europeo.

L’agenda del presidente francese
Domani, giovedì, alle 9:30 Macron sarà ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Alle 10:30 visiterà la Domus Aurea, accompagnato dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Alle 11 si sposterà a Palazzo Chigi per l’incontro bilaterale con Gentiloni, seguito da una conferenza stampa alle 11.50. Si tratta della terza visita in Italia di Macron dall’inizio della sua presidenza, dopo il G7 di Taormina a maggio e il vertice sui Balcani occidentali a Trieste a luglio. Ma è la prima a Roma per incontri bilaterali. Il presidente francese non si recherà in Vaticano ma, assicurano le stesse fonti, incontrerà il Papa in una visita dedicata nel corso del 2018.

© Riproduzione riservata