Italia

Fisco, maxifrode da 1,4 miliardi con pacchetti “all…

  • Abbonati
  • Accedi
operazione della gdf di brescia

Fisco, maxifrode da 1,4 miliardi con pacchetti “all inclusive”: 25 arresti

Venticinque arresti per una maxi-frode fiscale. La Gdf di Chiari (Brescia), coordinata dalla Procura, ha eseguito in varie province - tra cui Brescia, Bergamo, Parma, Varese e Lodi -, un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 25 persone. Al centro dell'indagine, uno studio commerciale di Milano, che forniva ai clienti un pacchetto “all inclusive”, che permetteva di occultare i proventi dell'illecito risparmio di imposta frutto dall'evasione attraverso società off-shore e fatture per operazioni mai avvenute. All'operazione hanno partecipato 120 finanzieri che hanno eseguito perquisizioni e sequestri di beni per oltre 180 milioni di euro. Sono accusati a vario titolo di aver frodato il Fisco per 1,364 miliardi.

Al centro dell’indagine uno studio di consulenza di Milano
Uno studio di consulenza tributaria e del lavoro di Milano è accusato di aver fornito ai clienti una vera e propria “assistenza frodatoria” fiscale e previdenziale. Secondo gli inquirenti venivano falsificate le contabilità societarie con fatture inesistenti, prodotte con loghi di ignare imprese. L’obiettivo era creare una provvista Iva da utilizzare per compensazioni d’imposta, tramite la presentaziione in banca di falsi modelli F24.

Operazione all inclusive: maxi-frode da 1,364 miliardi

Ben 134 società erano fittiziamente domiciliate
Delle 176 società clienti dello studio - i cui amministratori sono tutti bresciani dell’area di Palazzolo, Orzinuovi, Castrezzato, Rovato, Chiari e della bergamasca - ben 132 sono risultate fittiziamente domiciliate in luoghi messi a disposizione dallo studio. Tutte hanno annotato fatture false, eseguito compensazioni illecite e occultato la contabilità aziendale.

I reati contestati, dall’associazione a delinquere alla bancarotta fraudolenta
Molti i reati contestati a vario titolo: associazione a delinquere, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, dichiarazione infedele, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili, indebita compensazione, truffa aggravata, bancarotta fraudolenta, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, sostituzione di persona, falsa dichiarazione d’identità a pubblico ufficiale .

© Riproduzione riservata