Italia

Inps: nel 2017 crolla la Cig (-39,3%), ma sale la…

  • Abbonati
  • Accedi
lavoro

Inps: nel 2017 crolla la Cig (-39,3%), ma sale la Naspi (-3,6%)

A dicembre sono state autorizzate dall'Inps 19,8 milioni di ore di cassa integrazione alle aziende con un calo del 30,1% su novembre (quando erano state autorizzate 28,4 milioni di ore) e del 47,6% rispetto a dicembre 2016 (erano 37,7 milioni le ore autorizzate). Lo si legge sugli Osservatori statistici dell'Inps. Nell'intero 2017 le ore di cassa integrazione chieste sono state 351 milioni con un calo del 39,3% sul 2016 (le ore erano oltre 579 milioni), il dato minimo dal 2008, anno di inizio della crisi economica.

Domande di disoccupazione a +3,6 % rispetto al 2016
Nel mese di novembre 2017, dice l'Inps, sono state presentate 13 domande di ASpi, 2 domande di mini ASpI e 208.259 domande di NASpI.Nello stesso mese sono state inoltrate 967 domande di disoccupazione e 84 domande di mobilità, per un totale di 209.325 domande, il+3,6% rispetto al mese di novembre 2016 (201.977 domande).

"Tiraggio" cassa integrazione in calo al 33,6%
Insieme al calo delle ore di cassa integrazione chieste dalle aziende all'Inps, diminuisce in modo consistente anche il "tiraggio" ovvero l'utilizzo effettivo delle ore autorizzate dall'Istituto di previdenza. Tra gennaio e ottobre 2017 - si legge negli Osservatori statistici dell'Inps sulla cassa integrazione - il tiraggio è sceso al 33,6% rispetto al 43,71% registrato nel 2016 (si considerano le ore autorizzate nell'anno e tra queste quelle che sono state utilizzate fino a ottobre 2017). Nei primi 10 mesi del 2017 sono state chieste dalle aziende 302,7 milioni di ore di "fermo" ma ne sono state usate solo 101,7.

Assunzioni stabili in calo del 30,3%
Crollano le assunzioni stabili a novembre: i nuovi contratti a tempo indeterminato (comprese le trasformazioni) stipulati nel mese - si legge nelle tabelle dell'Osservatorio sul precariato dell'Inps - sono stati 88.815, con un calo del 30,3% rispetto allo stesso mese del 2016 (127.565). Nel 2016 erano in vigore incentivi contributivi alle assunzioni stabili ma ridotti rispetto al 2015 quando, anche grazie allo sgravio contributivo triennale totale per i contributi previdenziali, furono stipulati 200.536 contratti a tempo indeterminato

© Riproduzione riservata