Lifestyle

Snooker, a Londra si sfidano i migliori

sport & business - biliardo

Snooker, a Londra si sfidano i migliori

All’Alexandra Palace di Londra i migliori 16 giocatori al mondo di snooker si stanno sfidando ai Masters. L’evento, sponsorizzato dalla società di scommesse Dafabet, terminerà domenica 21 gennaio. Il torneo, indicato dalla World Snooker come il più prestigioso tra quelli ad invito, mette in palio 600 mila sterline (circa 680 mila euro). Al vincitore, oltre all’onore di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro di una competizione che dal 1975 ha fatto la storia di questa specialità di biliardo, spetterà anche un assegno di 200 mila sterline.

Quest’anno i Masters Dafabet hanno già regalato grandi emozioni ai 2.000 spettatori dell’Alexandra Palace. Il numero uno del ranking mondiale, Mark Selby, è stato battuto al primo turno dal meno quotato Mark Williams. Negli ultimi due anni il britannico Selby, nei tornei validi per il “ranking”, è stato capace di vincere oltre un milione e mezzo di euro in premi. Tra i grandi nomi del circuito c’è Ronnie O’Sullivan, che si è imposto ai Masters nelle ultime due edizioni. Il classe 1975 nella sua carriera da professionista ha incassato premi per circa 10 milioni di euro.

Ng On yee, la stella di biliardo che punta a sfidare gli uomini

Nella stagione 2017/2018 le 30 competizioni inserite nel World Snooker Tour hanno distribuito un totale di 12 milioni di sterline. Lo snooker è molto diffuso nel Regno Unito, ma grazie alla trasmissione dei principali eventi sui circuiti televisivi, negli ultimi anni ha conquistato una visibilità internazionale (con almeno 100 nazioni raggiunte).

Le manifestazioni più importanti, come i World Championship, vengono viste anche da oltre 300 milioni di telespettatori. Nel Regno Unito la copertura dei tornei di maggior rilievo viene assicurata dalla BBC, che fino al 2019 si è impegnata a versare 3,25 milioni di sterline all’anno. Per il vecchio continente, invece, Eurosport ha siglato un contratto decennale da 5 milioni di sterline a stagione.

© Riproduzione riservata