Italia

Gentiloni: le nostre città sono un asset della competitività…

IL PROGETTO PERIFERIe

Gentiloni: le nostre città sono un asset della competitività italiana

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (Reuters)
Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (Reuters)

Il rilancio urbano come strumento per consolidare la ripresa economica. «Le nostre città hanno sempre avuto un ruolo speciale e oggi sono un asset della competitività italiana nel mondo» ha sottolineato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni da Modena, dove sono stati avviati i cantieri dell’area nord della città, finanziati dal governo nell’ambito del bando del “progetto periferie” che interessa 120 realtà urbane.

Nostre città patrimonio che va migliorato
«Fin dai tempi delle repubbliche marinare - ha ricordato il capo del Governo -, le nostre città hanno sempre saputo parlare al mondo con la loro esperienza storica e culturale: è, quindi, un patrimonio prezioso che va accudito, migliorato e ricucito».

Bando delle periferie catalizzatore di altre risorse
Gentiloni ha poi ricordato l’importanza del bando delle periferie, «che ha messo a disposizione risorse che hanno fatto da catalizzatore e moltiplicatore di altre risorse» e che ha come filo conduttore «la rigenerazione urbana, ovvero la consapevolezza che questo patrimonio avuto in eredità della storia ha ora uno straordinario bisogno di qualità che deriva dal mix di storia, tradizioni, radici e proiezioni verso il futuro».

Modena territorio di grandi eccellenze
Modena, ha poi ricordato Gentiloni, è «un territorio di grandi eccellenze, basti pensare alla motor valley e alla gastronomia, ma anche una terra di grandi radici e tradizioni democratiche e civiche e lo ha dimostrato nel far fronte a situazioni molto difficili, a cominciare dal terremoto del 2012».

Con nomina Segre si ricorda ignominia leggi razziali
Il presidente del Consiglio ha commentato anche la nomina a nomina a senatrice a vita di Liliana Segre: «A 80 anni dalle leggi razziali, è una delle forme attraverso le quali la repubblica ricorda quell’ignominia e lo fa esaltando il valore della memoria come ha fatto Liliana in questi anni nelle scuole».

© Riproduzione riservata