Italia

Istat: a dicembre 66mila occupati in meno, disoccupazione scende al…

in crescita gli inattivi

Istat: a dicembre 66mila occupati in meno, disoccupazione scende al 10,8%

Il tasso di disoccupazione a dicembre scende al 10,8% (-0,1 punti percentuali rispetto a novembre). Secondo i dati provvisori dell'Istat si tratta del livello più basso da agosto 2012. L'Istituto di statistica indica inoltre che la stima delle persone in cerca di occupazione diminuisce per il quinto mese consecutivo (-1,7%, ossia -47 mila unità rispetto a novembre). I disoccupati risultano 2 milioni 791mila.

A dicembre 2017, dopo la crescita del mese precedente, la stima degli occupati diminuisce dello 0,3%, pari a -66mila unità rispetto a novembre, tornando al livello di ottobre. Il tasso di occupazione scende al 58,0% (-0,2 punti percentuali). Su base annua si conferma, invece, l'aumento degli occupati (+0,8%) pari a +173mila. Ma la crescita annua si concentra tra i lavoratori a termine (+303 mila) mentre calano gli indipendenti (-105 mila) e in misura minore i permanenti (-25mila).

Laltalena del mercato del lavoro: calano gli occupati, scende la disoccupazione fra i giovani

Disoccupazione giovani cala, aumentano inattivi
Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni a dicembre cala al 32,2% (-0,2 punti su novembre) e, in questo, emerge il livello più basso da gennaio 2012. Dpo la diminuzione registrata nel mese precedente, la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni cresce invece dello 0,8%, ossia +112mila. Pe l’Istituto l'aumento interessa sia le donne sia gli uomini e tutte le classi di età. Il tasso di inattività sale così al 34,8% (+0,3 punti percentuali rispetto a novembre).

Più occupati over50, a dicembre +365mila anno
Il calo dell'occupazione registrato rispetto a novembre interessa sia le donne che gli uomini e tutte le classi di età, ad eccezione degli ultracinquantenni: gli over- 0 sono infatti gli unici che registrano un segno positivo con un +0,2% come variazione congiunturale pari a +13mila occupati. Anche nel confronto annuo, aumentano soprattutto gli occupati ultracinquantenni registrano +365 mila unità (+4,6%), ma anche i 15-24enni (+42 mila), mentre calano i 25-49enni (-234 mila).

© Riproduzione riservata