Lifestyle

Olimpiadi invernali, Fontana: "Che emozione portare la bandiera"

Sport

Olimpiadi invernali, Fontana: "Che emozione portare la bandiera"

  • –a cura di Datasport

Si sono ufficialmente aperti i Giochi Olimpici invernali di PyeongChang. Hanno sfilato 91 delegazioni, rappresentanti dei paesi che parteciperanno a questa edizione dei giochi. I nostri atleti sono entrati in pista per 59esimi, appena prima di Israele, guidati dalla nostra portabandiera Arianna Fontana, che dopo la cerimonia ha dichiarato: "È un'emozione grandissima, adesso mi rendo conto di quello che di bello sto facendo. Con questa bandiera tra le mani non ho paura di nulla". La pattinatrice ha poi aggiunto: " Ho avuto un po' di paura prima di entrare perché c'era un vento assurdo. Prima di entrare ho urlato ai ragazzi se erano carichi e mi hanno risposto con un mega urlo. Spero sia di buon auspicio per tutti noi. Abbiamo addosso un'adrenalina incredibile, siamo tutti belli pronti per questa grande avventura. Domani sono in pista per le prime gare e darò il massimo", ha concluso.   Grande emozione per le due Coree, che hanno sfilato unite sotto un'unica bandiera e con due atleti che insieme hanno retto l'asta. C'è stato anche un bel fuori programma, con la stretta di mano fra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e la sorella del dittatore Kim Jong-un. Il gesto si è aggiunto ad un'altra storica stretta di mano, quella avvenuta prima della cerimonia sempre tra il presidente Moon e il capo di Stato della Corea del Nord. Ora che inizieranno le gare bisogna ricordare che le due Coree si divideranno e ognuna rappresenterà la propria nazione, ad eccezione dell'hockey su ghiaccio femminile, dove la squadra sarà unica.