Italia

Dossier Flat tax, Renzi: non esiste, è la spread tax.…

Dossier | N. 86 articoliElezioni 2018-Ultime notizie, interviste e video

Flat tax, Renzi: non esiste, è la spread tax. Lorenzin: così salta sanità pubblica

(Ansa)
(Ansa)

«Noi non facciamo promesse choc, non torneremo alla lira. Non vi parleremo di flat tax che non esistono, perchè la flat tax non è stata fatta nel 2003 quando il Governo Berlusconi aveva una delega perchè non c'erano le condizioni economiche ed era un periodo di crescita». Lo ha detto il segretario del Pd, Matteo Renzi, ospite di Confcommercio a uno degli incontri con i leader politici organizzati dalla confederazione in vista del voto del 4 marzo. «Non esiste la flat tax, esiste la spread tax e chi fa proposte irrealizzabili vi mette in difficoltà» ha rimarcato Renzi, spiegando che «noi continueremo a fare le cose di prima», «allargheremo la misura degli 80 euro agli autonomi e questo vale 1,2 miliardi».

In giornata Confcommercio ha incontrato anche la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, leader di Civica Popolare, e Raffaele Fitto, presidente di Noi con l'Italia.

Renzi: «Voto è bivio, avanti o si torna a Governo dello spread»
«Il 4 marzo è un bivio ideologico - ha detto Renzi - o si va avanti o si rischia di fare un salto nell’ignoto e di ritornare al governo dello spread. Fate pure ma non dite che non ve l’abbiamo detto». Il segretario dem ha ricordato che «da presidente del Consiglio sono venuto anche a prendermi i fischi alla vostra assemblea, fischi sugli 80 euro, una misura che rifarei domattina e che ha consentito di fare ripartire i consumi». Ma stavolta il clima in platea era più disteso e il leader ha strappato anche un applauso, per esempio quando ha garantito che il Pd «non aumenterà mai l’Iva».

«Raddoppiato recupero evasione senza sguinzagliare polizia »
Renzi ha poi rivendicato i risultati del suo governo nella lotta agli evasori. «Il recupero dell'evasione è aumentato da 10 a 20 miliardi con noi rispetto ai governi Berlusconi - ha detto - perchè abbiamo incrociato le banche dati invece di sguinzagliare la polizia. «Il Governo Monti con le forze dell'ordine fuori dai negozi ha dato un messaggio filosofico allucinante», ha aggiunto, «l’evasione èun problema che tutti insieme dobbiamo combattere e voi siete in prima linea», ha detto rivolto alla platea.

Lorenzin: con flat tax salta sanità pubblica
«Se dici 23% di tasse chi ti dice di no? Ma così il servizio sanitario nazionale non ce l’hai», che vuol dire che le cure vanno pagate e «se hai un cancro al seno ti costa 450mila euro come negli Usa», così come «se hai una malattia rara». Così ha detto la ministra Lorenzin parlando di flat tax a Confcommercio. «Se applichiamo le misure proposte dalle forze politiche “cicciottelle” - ha aggiunto - dopo sei mesi ci commissariano, arriva la Troika in Italia, non serve nemmeno tornare a votare».

Renato Brunetta (Fi) - Flat tax al 23%: pagare meno, pagare tutti

«Dopo Industria e Impresa anche Commercio 4.0»
Lorenzin ha poi dichiarato che dopo i piani Industria e Impresa 4.0 ora bisogna pensare a un piano «Commercio 4.0», che preveda tra le altre cose «tassazione zero per i primi tre anni fino a 70mila euro» a chi avvia una attività e «cedolare secca sugli affitti per le serrande che riaprono nelle zone disagiate, nelle periferie». «Noi - ha ribadito a margine dell'incontro - non facciamo promesse che sappiamo sbracheranno il sistema economico italiano», ma tra i primi punti, ha assicurato, c'è quello di «dare più forza al lavoro autonomo che è stato un po' la cenerentola di questi cinque anni».

Fitto: «Flat tax al 15% per tutti non percorribile»
Per il presidente di Noi per l'Italia Fitto una flat tax «al 15% per tutti non è percorribile», mentre «se si dice che deve guardare al ceto medio del paese è cosa credibile, con aliquota al 23% e con aumento della fascia della no-tax area, rivolta al 95% dei cittadini che pagano l'Irpef». «Noi con l'Italia - aggiunge - non vuole dare l'idea di promettere tutto a tutti ma di guardare concretamente alle cose possibili. Noi nel centrodestra siamo perché la flat si faccia gradualmente».

© Riproduzione riservata