Italia

#Assise2018, il fenomeno social che non ti aspetti

  • Abbonati
  • Accedi
confindustria su twitter, facebook e instagram

#Assise2018, il fenomeno social che non ti aspetti

Chi l'ha detto che i social sono solo uno sfogo emotivo di odiatori di professione? Le Assise di Verona testimoniano al contrario che le piattaforme digitali possano essere veicolo coerente all'espressione della voglia di far parte del processo di costruzione di un contesto economico più solido per il paese. La motivazione che ha mosso migliaia di imprenditori a partecipare all’evento ha avuto la meglio sulle fake news, gli haters, i troll e tutte le manifestazioni di disturbo che caratterizzano i social recentemente, tanto da dare la sensazione di rendere la comunicazione una marmellata in cui è difficile distinguere tra ciò che è vero, verosimile, credibile e del tutto falso.

Esserci, di presenza o collegati via web o social, è stato un forte atto di testimonianza per chi ha rilanciato e discusso sulla rete i temi delle Assise. Il cui hashtag, #Assise2018, è rimasto non a caso in cima ai trend topic di Twitter durante la due giorni e stabilmente primo in classifica nel pomeriggio di venerdì. Un evento anche social, quindi, segnato dalla prevalenza delle ricette per rimettere l'Italia sui binari della crescita, con cui sollecitare i candidati alle elezioni, a due settimane dal voto.

Ricette rilanciate dagli account dei singoli imprenditori e delle territoriali che hanno moltiplicato la diffusione dei messaggi discussi durante le sessioni tematiche e dal palco. Non sono mancati post più passionali ....

.... ma nell'economia generale risultano aggiuntivi a quelli progettuali. Non a caso nel flusso di commenti sulle Assise i post polemici o negativi sull'evento e i suoi partecipanti si sono tenuti ampiamente sotto la “soglia di allarme”. L'overview realizzata da Confindustria al termine dell'evento, riferisce di circa 11mila tweet pubblicati, 6,5 milioni di utenti unici raggiunti sulla piattaforma di microbloggling da 2 al 16 febbraio (ma ovviamente concentrati nei due giorni clou), da oltre due mila utenti: quasi un terzo dei partecipanti all'evento hanno quindi deciso di dar segno esprimendo su Twitter il proprio commento sulle questioni discusse.

Un’immagine delle Assise 2018 di Confindustria a Verona

Complessivamente sono stati calcolati oltre 53 milioni di pubblicazioni sulle “timeline” degli utenti della piattaforma. L'identikit di chi ha twittato l'evento vede un equilibrio quasi paritario tra uomini e donne, con i primi al 54,4% e le seconde al 45,6 e una forte prevalenza di giovani: il 45% ha tra i 25 e i 34 anni, cui si aggiunge un altro 34% tra i 35 e i 44 anni. Ma il successo social non si ferma solo a Twitter.

I live pubblicati sui profili Facebook di Confindustria hanno totalizzato 7500 visualizzazioni, con un engagement elevato (circa 3mila reazioni oltre a più di 500 condivisioni). E contrariamente a quanto ci si sarebbe potuto aspettare, sulla piattaforma fondata da Mark Zuckerberg i commenti negativi sono stati residuali (meno di dieci) e privi di espressioni scurrili . Le #Assise2018 sono state un fenomeno anche su Instagram: i post hanno ottenuto circa 1400 impression ciascuno con una reach superiore al migliaio di unità. Ancor meglio le stories su Instagram con i nove aggiornamenti che hanno registrato oltre 7mila impression e 6200 reach.

© Riproduzione riservata