Italia

Per Italo pronto lo sbarco nel mercato britannico

  • Abbonati
  • Accedi
Trasporto ferroviario

Per Italo pronto lo sbarco nel mercato britannico

(Afp)
(Afp)

Dopo il passaggio di Italo al fondo americano Global Infrastructure Partner, che ha messo sul piatto 2 miliardi di euro per il 100% del capitale, la società si prepara a sbarcare nel mercato inglese e conquista il “passaporto” per partecipare alle gare bandite per il trasporto ferroviario sul territorio britannico. Il lasciapassare, “Uk Rail Franchising Pqq Passport”, è stato assegnato dal Dipartimento dei trasporti del governo britannico, a valle di un percorso cominciato a ottobre 2017.

L’ultimo tassello di un iter molto approfondito
La società guidata da Flavio Cattaneo entra così nell’elenco pubblico ufficiale, consultabile sul sito del governo e redatto dal dipartimento, delle aziende in possesso del via libera. Il passport, chiarisce Italo in una nota diffusa oggi, «è stato rilasciato a seguito di un scrupoloso e approfondito processo di assessment condotto da parte del Dipartimento dei trasporti del Governo del Regno Unito, durante il quale sono state valutate, rispetto agli elevati standard di qualità, produttività e sicurezza attesi, le competenze organizzative, tecniche, commerciali e di sicurezza di Italo».

Lavventura di Italo: nato tricolore ora parla americano

Inghilterra nel mirino con Francia e Spagna
Incassato il passaporto,la società è pronta a valutare eventuali opportunità che dovessero arrivare dal mercato britannico e dalle future gare per l’assegnazione di servizi di trasporto ferroviario sulle principali reti gestite in franchising nel Regno Unito. Come aveva spiegato l’ad Cattaneo in una intervista al Sole 24 Ore dopo la vendita a Gip, l’Inghilterra rientra, insieme alla Spagna e alla Francia, tra i paesi che potrebbero offrire opportunità molto interessanti all’azienda.

© Riproduzione riservata