Lifestyle

Seria A: l'ultimo addio ad Astori a Santa Croce

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Seria A: l'ultimo addio ad Astori a Santa Croce

  • –a cura di Datasport

Diecimila persone hanno fatto ala al feretro di Davide Astori, portato nella basilica di Santa Croce a Firenze per la celebrazione delle esequie. C'è stata tantissima commozione da parte di tutta la città e di tutte le delegazioni delle squadre di Serie A che non sono volute mancare, nemmeno quella della Juventus, reduce dalla vittoriosa trasferta a Wembley contro il Tottenham. Ci sono stati molti momenti toccanti, come quando Badelj ha letto, con voce rotta, il messaggio d'addio della Fiorentina: "Sei il fratello o il figlio che tutti avrebbero voluto avere. I tuoi genitori non hanno sbagliato nulla con te, neanche una virgola. Tu non sei come gli altri, tu sei il calcio, quello vero, quello puro dei bambini. Il nostro pensiero va a tua mamma e tuo papà, ai tuoi fratelli, a Francesca e alla Principessa Vichy. Sei stato un uomo con la u maiuscola e noi dovremo dirlo a lei. Tu sei luce per tutti noi".    Fuori dalla chiesa, accessibile solo ai parenti, la folla ha aspettato raccolta in un silenzio interrotto solo all'uscita della bara, accolta con cori da stadio e inni in onore del capitano. L'ultimo viaggio di Davide lo riporterà a casa sua, a San Pellegrino, dove in serata è prevista una veglia funebre. Astori potrà poi riposare nel cimitero del suo paese, circondato dall'affetto dei suoi cari.