Italia

Regionali: il M5S perde nel Lazio, ma la provincia di Roma si consolida…

  • Abbonati
  • Accedi
i risultati del 4 marzo

Regionali: il M5S perde nel Lazio, ma la provincia di Roma si consolida come la roccaforte

Alle Regionali del 4 marzo i 5 stelle si sono piazzati terzi in regione dopo le coalizioni di centrosinistra e centrodestra, pur risultando di poco la prima lista (22,1% contro il 21,2% del Pd). Tuttavia, nelle nove città della provincia di Roma dove governa con un proprio sindaco, il Movimento di Grillo in sei ha incrementato, in percentuale, i voti rispetto alle ultime comunali. Le grandi città della provincia di Roma attorno alla cintura della Capitale si confermano quindi i bastioni del movimento 5 stelle.

Il caso delle grandi città attorno alla Capitale
Delle 45 città amministrate dai 5 stelle, ben nove, e tutte nella provincia di Roma, si trovano nel Lazio. E il Lazio è anche la regione dove il M5S è riuscito a conquistare più comuni, superando anche la Sicilia, dove, nonostante il boom delle ultime politiche, sono solo otto le città governate. Il movimento di Grillo si è dimostrato forte in tutte quelle città della cintura romana, che pur non essendo capoluoghi, negli ultimi anni si sono gonfiate di abitanti in fuga dalla Capitale: Anguillara, Ardea, Civitavecchia, Genzano, Guidonia, Marino, Nettuno e Pomezia.

Elezioni regionali Lazio: a Zingaretti 117mila voti dal M5S, 66mila da destra

La “sconfitta” di Roma
Delle città della provincia di Roma, saltano agli occhi, tuttavia, i risultati della Capitale. Rispetto alla vittoria di Virginia Raggi del 2016, la lista del M5S è passata nel comune di Roma dal 35,3% al 21,99% delle Regionali 2018, cedendo lo scettro di primo partito al Pd (22,5%). In termini assoluti, il Movimento di Grillo è passato da 420.435 a 253.319 voti (-167mila voti). Male è andata anche ad Anguillara, dove si è scesi da 24,4 al 17,1% (grillini superati sia dal Pd, al 30%, che da Forza Italia, al 17,7%). Anche a Marino c’è stato un arretramento, dal 29,6 al 27,2%, ma in città il M5S, partendo da un livello molto alto, è comunque riuscito a mantenere il primato di lista più votata.

I “BASTIONI” DEI 5 STELLE IN PROVINCIA DI ROMA
I risultati della lista M5S. Voti in % (Fonte: Elaborazioni IlSole24Ore)

Boom a Pomezia, Guidonia e Civitavecchia
Le città dove i 5 stelle hanno conquistato più voti – sempre alle Regionali 2018 rispetto alle ultime comunali dove sono risultati vincitori – sono Pomezia, Guidonia e Civitavecchia. A Pomezia, nel 2013 il movimento di Grillo aveva preso il 19,9%, lievitato alle Regionali al 36,1%. Anche se il sindaco uscente Fabio Fucci, che ha vinto cinque anni fa, ha deciso di correre per un terzo mandato rompendo con il movimento di Grillo. A Guidonia, città conquistata l’anno scorso, si è passati dal 20,6 al 26,4%. Bene anche Civitavecchia, dove si è passati dal 15,9 del 2014 al 21,0% (anche se in questo caso di poco sotto al Pd, al 22,9%).

Elezioni 2018: Di Maio, Renzi e Salvini: perché hanno vinto o perso?

© Riproduzione riservata