Lifestyle

Internazionali di tennis: dopo dieci anni di record, si rischia di non…

sport & business

Internazionali di tennis: dopo dieci anni di record, si rischia di non superare l’incasso del 2017

La 75esima edizione degli Internazionali Bnl d'Italia, in programma dal 7 al 20 maggio al Parco del Foro Italico a Roma, prende il via con tre novità.
La prima riguarda le prequalificazioni che, il 5 maggio, inizieranno contemporaneamente nell'impianto di via dei Gladiatori e su un campo allestito a Piazza del Popolo. Top secret, invece, per ora la sede del sorteggio dei tabelloni. La seconda riguarda la biglietteria che, dopo dieci anni di record consecutivi, in questa edizione rischia di non superare l'incasso stabilito lo scorso anno. La prevendita registra infatti una leggera flessione (-6%).

Al 5 aprile scorso, i dati parlano di una cifra di poco superiore ai 6,7 milioni di euro contro i 7,2 milioni di euro incassati nello stesso periodo dello scorso anno con una diminuzione sia nella vendita degli abbonamenti (da 1.205 a 1.072) sia nei singoli tagliandi (da 71.246 a 66.985).
A fare da contraltare a questi numeri – la terza novità – c'è l'incremento sia in termini di quantità che di investimenti da parte degli sponsor che, probabilmente, porterà la manifestazione a battere comunque il record finale del fatturato complessivo.

«Il tennis sta vivendo una fase di transizione, con alcuni dei migliori giocatori che non sempre disputano l'intera stagione», ha spiegato il presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi. Presenti tutti i migliori della classifica mondiale, il riferimento è alla decisione di Roger Federer di rinunciare, anche quest'anno, all'intera stagione sul rosso.

Tennis, festa francese a Genova per la vittoria in Coppa Davis

Nel torneo femminile ci sarà invece il ritorno a Roma di Serena Williams. Tra gli italiani, unico direttamente ammesso al tabellone principale è Fabio Fognini mentre le wild card andranno a Paolo Lorenzi, Andreas Seppi e Matteo Berrettini oltre al vincitore del torneo delle prequalificazioni. Tra le donne – nessuna azzurra direttamente ammessa al main draw – le tre widl card sono per Sara Errano, Roberta Vinci – che dirà l'addio proprio sui campi del Foro Italico – e la vincitrice delle prequalificazioni.

Di tutto rispetto il montepremi: 5.444.985 euro per il torneo maschile e 2.703.000 euro per quello femminile.
«Il successo di un torneo come quello degli Internazionali Bnl d'Italia è stato l'esempio del connubio tra Coni e federazioni che ha poi ispirato appuntamenti come il 6 Nazioni, il Golden Gala, il Settecolli e Piazza di Siena», ha precisato il presidente del Coni Giovanni Malagò.
Se l'upgrade del torneo previsto dall'Atp, per ora, è solo un progetto rimandato, rimane allo studio quello della copertura dello stadio centrale. «A breve dovrebbe partire il concorso di idee», ha dichiarato il sindaco della capitale Virginia Raggi.

© Riproduzione riservata