Lifestyle

Italia: Mancini rescinde con lo Zenit, firma ad un passo

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Italia: Mancini rescinde con lo Zenit, firma ad un passo

  • –a cura di Datasport

Adesso Roberto Mancini è davvero ad un passo dall'essere il nuovo commissario tecnico della Nazionale. Lo Zenit San Pietroburgo, infatti, ha accettato le dimissioni del tecnico di Jesi, che aveva ancora due anni di contratto con il club russo, con il quale ha però fallito la qualificazione alla Champions League, essendo a -5 dal Cska ad una giornata dalla fine. Proprio dopo l'ultima partita di campionato contro il già retrocesso Ska Khabarovsk, in programma domenica, di fatto terminerà la sua esperienza con lo Zenit. L'ex Inter e Manchester City rinuncia a 13 milioni di euro per concludere la sua avventura in Russia e volare in Italia per cominciarne una nuova sulla panchina della Nazionale.   Già lunedì, infatti, Roberto Mancini è atteso a Roma, per l'incontro con la Federcalcio utile a chiudere anche dal punto di vista burocratico la telenovela, firmando un contratto di due milioni netti a stagione fino al 2020, con conseguente bonus legato alla qualificazione all'Europeo itinerante. Il primo raduno di Roberto Mancini è previsto per il 22 maggio, sei giorni prima del suo esordio ufficiale, previsto il 28 a San Gallo contro l'Arabia Saudita in amichevole. Dopodiché, ci saranno altre due sfide: quella del 1 giugno contro la Francia e quella del 4 contro l'Olanda.