Lifestyle

Tennis, piove sugli italiani a Roma: fuori Seppi, Baldi e Sara…

  • Abbonati
  • Accedi
internazionali bnl

Tennis, piove sugli italiani a Roma: fuori Seppi, Baldi e Sara Errani

Andreas Seppi (Ansa)
Andreas Seppi (Ansa)

Dopo l’en plein di lunedì, con tre vittorie su altrettanti incontri, oggi è stata però una giornata amara per gli azzurri. Sul Centrale si consuma la sconfitta di Andreas Seppi, numero 49 Atp, in tabellone con una wild card, che cede di fronte al francese Lucas Pouille, 16 del ranking per 6-2, 3-6, 7-6(3) in due ore e 5' di gioco. Il transalpino ripete così il successo di un mese fa nel match dei quarti di finale di Coppa Davis a Genova, vinto in cinque set dal 24enne. «Ho qualche rimpianto - spiega Seppi - visto che non ho giocato bene il tie break. Ho sprecato anche un'occasione nel secondo set dove sarei potuto andare 4-2. Sono arrivato a Roma con più allenamento sulla terra e mi attendevo di più rispetto alla sconfitta in Coppa Davis con Pouille. Adesso mi aspettano i tornei di Ginevra e Parigi e poi le gare sull’erba».

La seconda sconfitta di giornata è invece quella di Filippo Baldi. Il vigevanese numero 370 Atp e all'esordio in un 1000, promosso dalle qualificazioni, ha combattuto tre set contro il georgiano Nikoloz Basilashvili, 74 del ranking mondiale, anche lui qualificato, che si è imposto 6-4, 4-6, 6-4 dopo due ore di gioco. «Era la nona partita che giocavo di fila, dopo essere partito dalle qualificazioni - spiega Baldi - sarebbe stato bello passare il turno e giocare con Djokovic. Ma ho fatto bene in questo torneo, arrivando dalle qualificazioni: ora riprenderò a giocare nella serie Challenger, sapendo che come tennis posso superare anche gente più avanti di me in classifica».

Già al secondo turno, invece, Lorenzo Sonego: il 23enne torinese, numero 140 Atp, partito dalle pre-qualificazioni, ha eliminato all'esordio il francese Adrian Mannarino, numero 27 del ranking mondiale con un 2-6 7-6(4) 6-3. Al secondo turno Sonego affronterà il tedesco Peter Gojowczyk, numero 53 del ranking mondiale, che ha eliminato lo statunitense Sam Querrey, numero 12 Atp e 12esima testa di serie. Sempre ieri era passato al secondo turno Matteo Berrettini, superando l'americano Frances Tiafoe.

In campo stasera Marco Cecchinato. Il 25enne di Palermo, numero 73 Atp, in gara con una wild card, dopo il successo con l'uruguaiano Pablo Cuevas, affronterà al secondo turno il belga David Goffin, numero 10 della classifica mondiale e nona testa di serie.

Escono invece tutte le azzurre. Sara Errani, numero 75 del ranking Wta e finalista nell'edizione del 2014, è stata battuta per 6-3, 7-6(6) dall'ungherese Timea Babos, numero 38 Wta. «Non stavo bene, avevo problemi di stomaco e facevo fatica a spingere e a correre - spiega la tennista romagnola -. In campo mi hanno dato un medicinale per la nausea, ma è cambiato poco. Probabilmente gli anti-infiammori se da un lato mi hanno fatto bene per i dolori, dall'altra hanno influito sullo stomaco. In linea di massima comunque considero la mia una stagione in crescita».

© Riproduzione riservata