Lifestyle

Impresa Fognini: battuto l’austriaco Thiem. Esordio ok per Nadal

  • Abbonati
  • Accedi
internazionali di tennis di roma

Impresa Fognini: battuto l’austriaco Thiem. Esordio ok per Nadal

Gli Internazionali d'Italia entrano nel vivo. I riflettori sono su Fabio Fognini che ha realizzato un bis dello scorso anno, quando al Foro Italico eliminò Murray. Oggi sono stati necessari due ore e quattro minuti per superare Dominic Thiem, numero 8 del mondo e 6 del torneo, uno dei giocatori più in forma del momento, capace di superare nei quarti di finale Rafa Nadal a Madrid la scorsa settimana.

«Credo - spiega Fognini- di aver giocato una partita di alto livello. Per batterlo ho dovuto prendere dei rischi. Lui su questa superficie è uno dei pochi che può battere Rafa Nadal. Giocare in casa un terzo turno fa piacere. Sarei stato contento anche se avessi perso oggi dopo aver giocato bene contro un giocatore che domenica scorsa ha giocato una finale a Madrid. Ho sprecato 5 break point ma mi sento su un livello che mi mancava da tempo. Riesco a rispondere bene di rovescio. Certo ho ancora qualche problema fisico: mi porto un male al piede dalla Coppa Davis. I primi segnali di dolore erano iniziati in Australia. Però devo continuare a giocare bene fino a Parigi: dopo mi prenderò una pausa».

Fognini ha vinto il primo set, si è fermato nel secondo e ha di nuovo accelerato nella terza partita: 6-4, 1-6, 6-3 il punteggio, al termine di un match giocato con attenzione e talento, sotto lo sguardo di Flavia Pennetta. Cruciale è risultato il break operato da Fabio all’ottavo game del terzo set, dopo che già due giochi prima il tennista italiano non era riuscito a concretizzare le cinque chance a disposizione. Sul 3-3 è stato bravo l'azzurro ad annullare due break-point all'austriaco. Poi c’è stata appunto l'accelerazione finale e la chiusura con il servizio sul 6-3, con Thiem che ha perso la pazienza (sul 40-0 dell'ultimo game ha spaccato la racchetta).

Domani agli ottavi Fognini incontrerà il tedesco Gojowczyk, che ieri sera ha eliminato l'azzurro Sonego in due set.
Dopo l'impresa dell'azzurro, c'era attesa per Rafa Nadal, all’esordio al Foro Italico. Lo spagnolo non si è smentito. È lui il grande favorito del torneo. È bastata un'ora di gioco, con un facile 6-1 6-0 rifilato al bosniaco Damir Dzumhur.

Rafa ha mostrato sul campo di avere dimenticato in fretta la sconfitta di Madrid contro Thiem. Punta a tornare re proprio a Roma. Qui ha vinto sette volte, ma manca l'appuntamento con il titolo dal 2013: vincendo tornerebbe numero uno al mondo al posto dell’eterno rivale Roger Federer. «Era importante ripartire dopo la sconfitta a Madrid - dice Rafa - oggi ho fatto pochi errori. La vittoria di Fognini di oggi? È un grande talento difficile da battere. Comunque mi sento bene per questo torneo. Mi sono allenato con intensità a Maiorca».

© Riproduzione riservata