Italia

I professionisti che guadagnano di più? In testa notai (285mila…

  • Abbonati
  • Accedi
i redditi medi dei professionisti

I professionisti che guadagnano di più? In testa notai (285mila euro) e farmacisti (121mila euro)

Ecco i professionisti più ricchi d’Italia. E quelli che affannosamente inseguono ogni giorno risultati migliori dalle proprie professioni. I dati degli studi di settore - Dichiarazioni dei redditi 2016 - pubblicati sul sito dell’Agenzia delle entrate rivelano i redditi medi delle categorie. In quei lunghi elenchi siamo andati a vedere quanto guadagnano in media i professionisti. In vetta alla classifica ci sono gli studi notarili: la media dei redditiè 285.400 euro. I ricavi o compensi medi dichiarati da 4.460 contribuenti è di 597.900 euro. Sul podio, al secondo posto, i farmacisti: il reddito medio delle farmacie è di121.300 euro. Nelle 15.252 farmacie i ricavi medi lordi dichiarati sono stati pari a 1.194.300 euro. Medaglia di bronzo per i medici: la media dei redditi dichiarati dai camici bianchi è 66.600 euro. Nei 122.628 studi medici i ricavi medi dichiarati sono stati pari a 83.900 euro.

Avvocati con redditi medi superiori ai dentisti
Redditi medi di 62.700 euro per i servizi contabili e consulenze del lavoro. Commercialisti e consulenti del lavoro nei 91.772 servizi contabili e di consulenze del lavoro hanno dichiarato ricavi medi per 116.800 euro. Poi gli avvocati: il reddito medio è 53.600 euro. Sul fronte delle attività dei 128.423 studi legali i ricavi medi dichiarati sono pari a 81.300 euro. Iredditi medi degli studi odontoiatrici è 52.500 euro. Nei 43.782 servizi degli studi odontoiatrici i ricavi medi dichiarati sono di 161.200 euro.

Periti industriali battono gli ingegneri
I periti industriali dichiarano redditi medi per 38.600 euro. Le 8.662 attività tecniche svolte da periti industriali dichiarano ricavi medi per 55.800 euro. Iperiti industriali dunque guadagnano di più degli studi di ingegneria, che dichiarano redditi medi per 37.100 euro. Nei 55.232 studi vengonoi dichiarati ricavi medi per 53.500 euro. Poi ci sono i tributaristi e periti commerciali. con redditi medi pari a 33.300 euro. Nei 10.510 servizi in materia di contabilità e consulenza fiscale vengono dichiarati ricavi medi per 56.500 euro. I geologi sono a quota 26.300 euro.

Architetti e geometri separati da 200 euro
Redditi medi degli studi di architettura a quota 25.300 euro. Nei 25.017 studi di architettura i ricavi medi dichiarati sono pari a 13.600 euro. Superiori di soli 200 euro rispetto ai redditi medi dei geometri a quota 25.100 euro. I ricavi medi delle 45.502 attività tecniche svolte da geometri sono pari a 38.600 euro. Redditi medi dei servizi veterinari a quota 24.700 euro, attività professionale svolta da psicologi in media a 22.200 euro.

Fisco: zero Irpef per oltre 10 milioni di italiani

© Riproduzione riservata