Italia

Dalla crisi al nuovo Governo, una lunga settimana di paura

  • Abbonati
  • Accedi
le notizie degli ultimi sette giorni

Dalla crisi al nuovo Governo, una lunga settimana di paura

Paolo Savona (Ansa)
Paolo Savona (Ansa)

Da anni la politica italiana non era così osservata, analizzata, discussa dagli italiani stessi oltre che dal mondo. Nelle cancellerie europee e sui mercati finanziari, per sette giorni, la crisi di governo ha destato preoccupazione e anche una certa suspense fino all’epilogo di venerdì con la formazione del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte: giusto in tempo per la festa della Repubblica è nato il governo Lega-Cinquestelle.

Ecco il governo Conte: 5 donne tra i 18 ministri

Domenica 27 maggio, poche ore dopo il rifiuto del presidente Matterella di nominare Paolo Savona ministro dell'Economia, è stato necessario spiegare che cos'è l'impeachment evocato da Luigi Di Maio e perché il capo dello Stato non ha abusato delle sue prerogative come parte degli utenti sul web accusavano e alcuni analisti suggerivano. A questo proposito hanno fatto un po' di chiarezza la spiegazione del costituzionalista Enea Vigevani e l'analisi di Paolo Armaroli con Raffaella Calandra che ha ricordato la figura di Piersanti Mattarella, presidente della Regione Siciliana, fratello del capo dello Stato ucciso dalla mafia e ignobilmente tirato in ballo da alcuni utenti social che rischiano ora una incriminazione per diffamazione e vilipendio contro il presidente della Repubblica.

Sette intensi giorni in cui si è tornati a parlare e leggere di politica come non accadeva da tempo ma ora, quando si parla di politica, non si può prescindere dall'economia attorno a cui, soprattutto dopo la crisi 2008-2009, ruota l’intero discorso pubblico. È sembrato quindi inevitabile non solo che la causa della rottura fra Quirinale, Luigi Di Maio e Matteo Salvini fosse l’economista indicato al ministero dell’Economia (qui potete rileggere la lettera al Sole24ore con cui Savona spiega le dimissioni dal fondo fintech Euklid) ma che la conseguenza fosse un'impennata dello spread e la sofferenza a Piazza Affari.

Prima che il caso Savona e il gran rifiuto di Mattarella esplodessero per poi risolversi, ci siamo soffermati sulla storia del sito attraverso cui l'economista che ha contribuito a scrivere il contratto di governo Lega-Cinquestelle ha comunicato in questi giorni. L'analisi di Scenari economici aiuta a comprendere la palestra delle idee che più preoccupano Bruxelles e che sono state riassunte e analizzate in un editoriale da Sergio Fabbrini.

In questa tormentata settimana è stato quasi doveroso tornare sul significato di spread, quindi spiegare come una crisi politica può diventare un grosso rischio finanziario ma abbiamo dovuto anche ricordare in modo chiaro e comprensibile che cosa vorrebbe dire realizzare il presunto quanto famigerato Piano B del professor Savona, cioè l'uscita dall'euro; smontare leggende metropolitane sul nostro debito e soprattutto sfatare i cinque miti attorno all'euro.

SPREAD BTP-BUND DAL 2011 AL 29 MAGGIO 2018
Dati aggiornati alle 12.30

Non c'è stata però solo la necessità di approfondire concetti e teorie economiche complesse ma anche di seguire il forsennato sviluppo delle notizie in Italia e in Europa: abbiamo così cercato di fare corretti report delle polemiche seguite alle parole del commissario Ue Oettinger e del presidente della commissione Ue Juncker.

Il mondo nel frattempo non si è fermato, purtroppo vien da dire. Il presidente americano Trump ha fatto scattare dazi su acciaio e alluminio.

© Riproduzione riservata