Italia

Carburanti, governo al lavoro per il rinvio della fatturazione elettronica…

  • Abbonati
  • Accedi
i pilastri del «decreto dignità»

Carburanti, governo al lavoro per il rinvio della fatturazione elettronica al 2019

«Stiamo lavorando con il ministro Tria per rinviare la fatturazione elettronica al primo gennaio 2019». È l’anticipazione del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, quanto alle nuove norme fiscali per la distribuzione dei carburanti in vigore da luglio. «Su questo hanno ragione» spiega Di Maio riferendosi alle richieste in questo senso dei benzinai.

I quattro pilastri del “decreto dignità”
Stop agli strumenti che «rendono un inferno la vita degli imprenditori onesti e non perseguono quelli disonesti», alla «irriconoscenza> delle società che delocalizzano dopo aver incassato aiuti dallo Stato, «alla precarietà dei contratti a tempo indeterminato» e alla pubblicità del gioco d'azzardo. Sono i quattro punti di quello che Luigi Di Maio definisce «decreto dignità» nell’anticipare i primi provvedimenti che intende adottare dalla guida dei due dicasteri.

«Per le nomine Rai premieremo il merito»
«Siamo d'accordo al governo che assolutamente non cederemo a meccanismi di lottizzazione, premieremo il merito attraverso meccanismi di evidenza pubblica» precisa ancora il vicepresidente del Consiglio sulle imminenti nomine dei nuovi vertici Rai. «Lo faremo individuando i migliori profili, le persone non dovranno essere legate alle forze politiche presenti all'interno di questo governo».

© Riproduzione riservata