Italia

Migranti, M5S: partner Ue rispettino regole, è in gioco futuro…

  • Abbonati
  • Accedi
verso il vertice di bruxelles

Migranti, M5S: partner Ue rispettino regole, è in gioco futuro dell’Europa

«È il momento di richiamare al rispetto delle regole i nostri partner europei e tutti i soggetti impegnati nella gestione dei disperati che si riversano in mare in cerca di un futuro in Europa. Regole e principi nobilissimi che tutti hanno approvato, ma che quasi nessuno rispetta davvero. Anzi, richiamarsi a nobili ideali è diventato un modo per lanciare accuse ipocrite o insulti. In Italia tra il 2015-17 è entrato quasi mezzo milione di migranti. Molti reclamano lo status di rifugiato ma su 80mila domande esaminate il 60% è respinto». Lo si legge sul Blog del M5S nel giorno del vertice informale a Bruxelles nel quale 16 Paesi, tra cui l’Italia, sono stati riuniti dalla Commissione europea per discutere del dossier migranti, a ridosso del vertice europeo del 28-29 giugno.

M5S: solo 640 ricollocati in Francia
Il blog ricorda che «in base agli impegni assunti dall’Ue fin dal 2015 circa 35mila richiedenti protezione in Italia dovevano essere redistribuiti in altri paesi» ma secondo il Ministero dell'Interno al 18 giugno di quest'anno solo 640 persone sono state ricollocate in Francia, 235 in Spagna. Meglio in Germania, che ne ha accolte 5.438, ma, secondo gli stessi accordi, doveva farsi carico di oltre 10mila richieste». «Sappiamo bene che la creazione dei centri Sprar (Sistema di protezione di richiedenti asilo e rifugiati) e Cas (Centri di accoglienza straordinaria) è diventato un business - si aggiunge - in Italia ci sono circa 180mila persone in attesa di riconoscimento dello status. Così come è un business vergognoso il traffico di esseri umani alimentato da oscure organizzazioni di cui sappiamo poco».

M5S: è in gioco futuro dell'Europa
«Aprire o chiudere i porti è un finto problema - spiega ancora la nota - La questione vera è quale legge vige nel Mediterraneo, chi la fa rispettare e come? Ma soprattutto quali valori ispirano questa legge? È il momento per l'Europa di ritrovarsi intorno ai principi che tutti predicano, ma che pochi praticano sinceramente. Non è in gioco soltanto la gestione del fenomeno epocale delle migrazioni. È in gioco il futuro dell'Europa come comunità politica e dei suoi valori».

© Riproduzione riservata