Italia

Maturità, studenti alle prese (per l’ultima volta) con…

  • Abbonati
  • Accedi
la terza prova d’esame

Maturità, studenti alle prese (per l’ultima volta) con il “quizzone”

Arriva la terza “fatica” per gli oltre 500mila maturandi. Si tiene infatti oggi la terza prova di maturità, che verrà predisposta da ciascuna commissione d’esame. Nelle scuole sede di seggio, in caso di ballottaggi, la terza prova slitterà al 27 giugno. Poi sarà la volta dei colloqui orali.

Con la terza prova gli studenti dovranno affrontare il temuto e odiato “quizzone” dimostrando di aver acquisito le nozioni base di materie scelte dalla commissione (fino a un massimo di cinque, di solito escludendo quelle già trattate nelle prime due prove) e studiate nel corso dell’ultimo anno.

Ma dall’anno prossimo - salvo sorprese - si cambia. Fine degli esami di maturità “vecchia maniera”, introdotti dalla riforma Berlinguer alla fine degli anni '90: dal 2019 - se non ci saranno sorprese dell’ultimo minuto - la terza prova sparirà. L’esame sarà composto da tre prove in tutto: due scritti, più l’orale.

Intanto nella prova di oggi, a discrezione dei commissari anche la tipologia delle domande: trattazione sintetica, quesiti a risposta singola, quesiti a risposta multipla, problemi a soluzione rapida, analisi di casi pratici e professionali o sviluppo di un progetto (negli istituti professionali e tecnici).

Di solito la terza prova non supera le 3 ore: in ogni caso i commissari sono tenuti a comunicare in anticipo l’informazione agli studenti.

Secondo un sondaggio di Skuola.net su 1500 maturandi, quasi 3 su 5 - in barba al divieto - hanno ricevuto informazioni dai professori su quali saranno le materie oggetto di terza prova. Alcuni di loro hanno addirittura ottenuto una “anteprima” sul contenuto delle domande.

© Riproduzione riservata