Lifestyle

Ciclismo, Tour de France 2018: si comincia dalla Vandea

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Ciclismo, Tour de France 2018: si comincia dalla Vandea

  • –a cura di Datasport

Dopo tanta attesa (e tante polemiche), oggi partirà il Tour de France 2018. L'edizione numero 105 della Grand Boucle si apre con la prima tappa, la Noirmoutier-en-Ile/Fontenay-le-Comte, 201 km con un solo gpm a 700 m con la pendenza del 4,2%. L'ultima giornata è fissata per il 29 luglio, con la consueta e affascinante sfilata sugli Champs Elysées. Un'edizione piena di dubbi alla vigilia, il più importante dei quali riguarda Chris Froome, vincitore lo scorso anno ed unico dei 176 corridori al via ad averlo vinto, oltre a Nibali, che si impose nel 2014.   L'inglese del Team Sky è stato in parte applaudito e, in grandissima parte, fischiato, visto che gli organizzatori lo avevano escluso dal Tour. A rimetterlo in gioco, l'Uci e la Wada, a considerarlo non sanzionabile dopo il doppio valore di salbutamolo. Ma il britannico sarà al via, così come lo saranno altri 176 corridori di 22 team. A partecipare, oltre a Vincenzo Nibali, altri 12 italiani, per il minimo storico di corridori italiani (13) da 33 anni a questa parte. La tappa più lunga sarà la settima, la Fougères-Chartres, 231 km, mentre la più corta sarà la terza, quella di lunedì, la crono a squadre di Cholet, con il percorso previsto di 35 km. Sono previsti due riposi, entrambi di lunedì: il 16 ed il 23 luglio. I grandi protagonisti saranno Nibali e Froome, ma non è da escludere un inserimento da parte del campione del mondo Peter Sagan.