Economia

Dossier Trekking e laghetti alpini da sogno

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 84 articoliIn bici sulle dighe

Trekking e laghetti alpini da sogno

Terme di Valdieri
Terme di Valdieri

In Valle Gesso lo sport principe è sicuramente l'escursionismo alpino, grazie ad un'articolata distribuzione di rifugi, campeggi e alberghi, collegati da una rete di sentieri di varia difficoltà. Lo sguardo al crinale corre tra cime che superano i 3mila metri: Clapier, Gelas, Matto, Argentera, Corno Stella, tutte montagne di grande soddisfazione alpinistica, scalate già nell’Ottocento da alpinisti nizzardi accompagnati da guide locali. Un itinerario più accessibile, per esempio, è quello per l’incantevole e trasparente Lago Brocan, che si trova a pochi minuti dal rifugio Genova-Figari (altro gioiello) e dalla diga del Chiotas, a 2.000 metri ma è raggiungibile anche a piedi dal lago della Rovina in circa due ore.

Da metà giugno a metà settembre meritano sicuramente una visita le Terme di Valdieri, dove a circa 1400 metri di altitudine sgorga acqua sulfurea calda che viene utilizzata sotto diverse forme (acque minerali, alghe o grotte) per curare vari disturbi.

Senza dimenticare Entracque, centro di vacanza estivo ed invernale, che offre piccoli gioielli d’arte, come la parrocchiale di S. Antonino Martire del XVI secolo, l’omonima fontana e il Museo di Arte Sacra, e l’interessante Centro Faunistico Uomini e Lupi, inaugurato nel 2010, che comprende un recinto di circa otto ettari al cui interno sono ospitati alcuni esemplari di Canis lupus italicus (si tratta esclusivamente di animali che non potrebbero vivere in libertà: o perché vittima di gravi incidenti, o in quanto già nati in condizioni di cattività).

Nella stagione invernale, i prati ed i pendii si trasformano in piste da sci alpino e sci di fondo. Numerosi sono i percorsi "fuori pista" da affrontare solo se esperti e dotati dei necessari dispositivi di sicurezza. Inoltre, Il centro fondo di Entracque, con i suoi 30 km di piste, è il più importante della provincia di Cuneo.

© Riproduzione riservata