Lifestyle

Sport da combattimento, un trend in crescita

  • Abbonati
  • Accedi
roma 14 luglio 2018

Sport da combattimento, un trend in crescita

Sabato 14 luglio al Centrale live del Foro Italico di Roma approderà Bellator Roma, il circuito di sport da combattimento del promoter americano di kickboxing e Mma (arti marziali miste) riunirà diverse stelle mondiali di ring e gabbia. Con 14 incontri divisi in due atti - aperti da Giorgio Petrosyan - sarà la prima volta per Roma dopo i precedenti quattro show in Italia, due a Torino e due a Firenze, per complessivi 40mila spettatori.

Bellator è stata fondata nel 2008 in California, a Santa Monica; poche settimane fa ha toccato il suo 200esimo evento a Londra. Nel settore dello sports-entertainment Viacom controlla il gruppo Bellator fighting championship, di cui è presidente Scott Coker, ex campione di arti marziali: “La sera del 14 luglio a Roma per noi ha un significato storico e culturale, un evento che abbiamo inseguito per lungo tempo”.
In Italia la promotion di Bellator è approdata grazie alla partnership con Oktagon, il gala internazionale di arti marziali di cui è patron Carlo Di Blasi.
Tra i dieci trend sportivi del prossimo futuro, gli sport da combattimento stanno “contagiando” sempre più persone anche in Italia, un movimento recentemente stimato di circa 9 milioni di appassionati e più di tre milioni di praticanti.

© Riproduzione riservata