Italia

Le novità su tasse «compensate», contratti a termine e…

  • Abbonati
  • Accedi
LUNEDÌ SUL SOLE 24 ORE

Le novità su tasse «compensate», contratti a termine e bollette

L’occhio del Fisco sulle tasse compensate: in arrivo le contromisure

Pagare le imposte senza mettere mano al portafoglio, “spendendo” un credito d’imposta (ed evitando l’attesa del rimborso). È una soluzione che interessa sempre più contribuenti italiani negli ultimi dieci anni. Quando il credito compensato è creato ad arte, però, la compensazione si rivela una delle forme più insidiose di evasione fiscale. Ecco perché, dopo anni di strette legislative e limiti agli importi dei crediti utilizzabili senza visto di conformità, il Fisco sta mettendo a punto le contromisure per scovare le situazioni più a rischio.

Contratti a termine dopo il decreto estivo at test dei nuovi rincari

Il decreto estivo entrato in vigore sabato (87/2018) vara un contributo aggiuntivo dello 0,5% per ciascun rinnovo di un contratto a termine, anche in somministrazione. Il rincaro si aggiunge a quello già introdotto dal 2013 per effetto della legge Fornero, che aveva previsto un aumento dell’1,4% dei contributi per i rapporti a tempo. Il Sole 24 Ore del lunedì ha messo così a confronto i costi per le aziende di quattro tipi di contratto calcolandone la convenienza.

Le bollette luce e gas alla prova della liberalizzazione

Manca un anno al passaggio obbligatorio al mercato libero dell’energia per luce e gas, previsto per il 1° luglio 2019. Molte società fornitrici, però, stanno già inviando comunicazioni per promuovere le offerte. Nella guida rapida dell’esperto risponde, in edicola il 16 luglio in allegato al Sole 24 Ore del lunedì, tutte le informazioni per poter fare una scelta “mirata”.

Nell’esercito di colf e badanti crescono le italiane

Nuovo censimento dell’esercito dei collaboratori domestici che aiutano le famiglie, irregolari compresi. Secondo di dati della Fondazione Moressa sono in crescita le italiane over 50 e anche gli italiani maschi, sia pure in piccoli numeri, mentre il numero di badanti sta raggiungendo quello delle colf. L’identikit di un universo che cambia: cittadinanza, stipendi medi, spesa complessiva delle famiglie.

Negli studi professionali un software dà un prezzo a tutto
Negli studi professionali si sta diffondendo l’uso di piattaforme di nuova generazione, che raccolgono tutte le informazioni sulle attività quotidiane e sono in grado di “prezzare” in modo corretto il lavoro svolto dai collaboratori. Incluso quello informale: le lunghe sessioni vis a vis o le telefonate “fiume” con i clienti. La nuova sezione del Sole 24 Ore del lunedì “.professioni” analizza i software che consentono di pianificare i flussi di lavoro, ridurre gli sprechi, e ricalibrare i preventivi. Chi digitalizza (e ottimizza) le attività riesce anche ad applicare sconti ai propri clienti.

© Riproduzione riservata