Tecnologia

Come preparare lo smartphone per le vacanze? Le mappe, i social e…

  • Abbonati
  • Accedi
telefoni e sicurezza

Come preparare lo smartphone per le vacanze? Le mappe, i social e l’offline

Metti che sei all’estero, fuori dall’Europa, il tuo abbonamento non prevede tariffe convenienti sul roaming e non ti va di comprarti una sim con traffico dati sul posto (cosa che invece andrebbe fatta), come ti organizzi per fare stare tutto dentro lo smartphone senza l’ansia della bolletta?

Le mappe offline. Prima di tutto le mappe, perché collegarsi con il Gps ha comunque un costo, e poi non è detto che nel posto dove andate ci sia per forza il 3 o il 4G. O meglio ancora delle Wifi pubbliche. Sia Google Maps che le mappe di Apple forniscono funzionalità offline.

GUARDA IL VIDEO / «Dove sei in vacanza?», spot della polizia contro i furti estivi

La migliore è quella di Google. Si apre il menu, si sclicca su mappe offline e si seleziona l'area. Si possono segnare punti di interesse, tragitti e cose da vedere.

Se poi c’è la connessione bene, altrimenti non vi troverete da soli, tristi e senza indicazioni. Esiste anche un link (online) per vedere quello che hanno fatto altri turisti che usano Google Maps, inotre nell’ultimo aggiornamento è possibile calcolare la distanza tra due punti, avere un idea piuttosto precisa del traffico che troveremo sulla strada, e l’indicazione di dove abbiamo parcheggiato l’auto. Oltre alla possibilità di comandare il tutto attraverso la voce. Anche le mappe di Apple sono migliorate, per esempio, è stata potenziata la privacy, il Gps consuma meno batteria, ed è stata inserità la funzionalità “Apple Minivan”.

Le app per le vacanze. In caso di connessione, un consiglio è quello di portarsi dietro alcune app che risolvono problemi ai turisti in generale. Per la programmazione della vacanza, l’applicazione più usata è Tripit. Come funziona? L’applicazione è nata per organizzare i viaggi e accedere alle relative informazioni da qualsiasi dispositivo. Viene creati un itinerario per ogni viaggio, con la possibilità di importare automaticamente i piani di viaggio da Gmail, Outlook ecc. Si può anche sincronizzare l'app con il calendario per visualizzare i viaggi o condividere l'itinerario con gli amici.

In termini di geolocalizzazione invece è piuttosto indispensabile avere una app tipo Around Me. Se vi sentite persi e non sapete dove andare è l'app che permette di conoscere i punti di maggiore interesse a noi più vicini durante la nostra vacanza. Tipo bar, musei, ospedali, ristoranti. C’è tutto. In caso di bisogni impellenti invece Where is Public Toilet è l'app per trovare al volo un bagno pubblico.

© Riproduzione riservata